Giovedì, 16 Ottobre 2014 08:22

Sei ore di assemblea alla Sapienza, rispondiamo a tutte le vostre domande.

Pubblicato in News

Ieri sono tornato alla Sapienza, l'università aperta a cui mi iscrissi affascinato dalle gesta da poco compiute dai compianti Magistrati Falcone e Borsellino. Erano appena iniziati i tempi di mani pulite e del pool della Procura di Milano del Giudice D'Ambrosio che, dopo molti anni per il tramite del Presidente Imposimato, mi permise di analizzare le carte dell'omicidio del Magistrato Alessandrini, ucciso per mano di Ordine Nuovo, e da cui iniziarono le mie indagini sui collegamenti della politica italiana con i c.d. Poteri forti, parte del mondo con cui vi siete scontrati e narrati nel mio libro Cepus Dei. Quei fatti che avvolgevano e travolgevano il nostro Paese spinsero me e altre 55.000 matricole (oltre il triplo di quelle attuali) a iscriversi e a concentrarsi alla Sapienza, unico polo aperto rispetto alla neo nata e chiusa Roma Tre e a Tor Vergata ove iniziavano i primi test di ammissione. Le aule del primo anno erano come quella di ieri, gremite di persone accalcate sulle scale e che spingevano dalle porte per entrare; noi studenti lavoratori facevamo i turni per conquistare alle prime ore dell'alba i posti migliori.

Il Rettore uscente, il Magnifico Frati, con cui ebbi confronti e tanti scontri, ha sempre portato il suo saluto alle matricole di medicina, elogiando nei suoi proclami il sistema del test plaudendo ai c.d. aristoi. Lo stesso e' intervenuto quest'anno con l'odierno Rettore Prof. Eugenio Gaudio, non lontano dalle posizioni del Rettore uscente, ma con riferimenti e toni ben diversi sul sistema della programmazione.

L’incontro del 15 ottobre e' iniziato con un saluto ufficiale del vostro prossimo Rettore Prof. Eugenio Gaudio; nessuno lo aspettava. Un semplice saluto ma molto significativo.

E allora, nuove e prossime matricole della Sapienza Universita' di Roma e Tor Vergata, un saluto e un forte in bocca in lupo anche dall'UdU e da me! Ricorrenti, compagni di una delle nostre più intense campagne, e, permettetemelo dopo questo lungo viaggio, miei giovani e nuovi amici, fatevi valere e distinguetevi nell'unico modo che sappiamo e conosciamo, il campo di battaglia. Senza spavalderia, con gentilezza, ma con ferrea determinazione, iniziate a raggiungere i vostri traguardi, e non per consolidare le vostre posizioni o per motivazioni processuali, ma per voi stessi e per arricchire ancora di più la vostra anima.
E' un banco di prova importante; per scrollarsi brillantemente gli spettri del passato, tra cui la recente e prima delusione patita per essere stati "bocciati," come direbbero i nostri interlocutori, in un "sistema di testa e croce..tte". E' un banco di prova per una riforma del numero chiuso che deve accompagnarsi al vostro ingresso affinché, nonostante i disagi, tutti siano consapevoli della nuova era culturale che si sta per aprire.

Alcune notizie nell’articolo seguente sulla riunione

http://www.studenti.it/universita/test-numero-chiuso/ricorso-test-medicina-2014-immatricolazioni-riserva.php

Alcune faq e risposte utile da parte dell’Unione degli Universitari F.A.Q.

 

Visite oggi 327

Visite Globali 2928510