La battaglia per L'Aquila http://avvocatomichelebonetti.it Mon, 26 Jun 2017 23:58:38 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it L'AQUILA: PARTE LO SPORTELLO GRATUITO DI CONSULENZA LEGALE http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/249-laquila-parte-lo-sportello-gratuito-di-consulenza-legale http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/249-laquila-parte-lo-sportello-gratuito-di-consulenza-legale L'AQUILA: PARTE LO SPORTELLO GRATUITO DI CONSULENZA LEGALE

Lo studio legale Avvocato Michele Bonetti & Partners ha aperto uno sportello di Consulenza Legale gratuito sul territorio dell’Aquila al fine di risolvere tutte le problematiche insorte per mutui, locazioni e disagi di natura giuridica che affliggono la popolazione dell’Aquila. Lo sportello legale, la cui consulenza è completamente gratuita, vuole rappresentare un piccolo sostegno dello Studio per alcuni dei disagi patiti dalla popolazione aquilana. Inoltre, si segnala come sia già partito il ricorso collettivo per ottenere i danni anche morali e il recupero delle caparre versate dagli studenti per gli immobili del “Campus Universitario” in località Pizzoli, sequestrato in data 8 ottobre 2010 dalla Procura della Repubblica.

Avv. Michele Bonetti & Partners

]]>
info@zerogravita.com (Super User) La battaglia per L'Aquila Tue, 02 Nov 2010 10:25:43 +0000
CAMPUS UNIVERSITARIO: Gip L'Aquila conferma il sequestro e le tesi dell'Udu e di Italia Nostra http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/245-campus-universitario-gip-laquila-conferma-il-sequestro-e-le-tesi-delludu-e-di-italia-nostra http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/245-campus-universitario-gip-laquila-conferma-il-sequestro-e-le-tesi-delludu-e-di-italia-nostra aquila2011.jpg

L'AQUILA - Rimane sotto sequestro il campus universitario realizzato in località Cavallari di Pizzoli (L'Aquila).

A deciderlo è stato il Gip del tribunale dell'Aquila che ha respinto l'istanza presentata confermando quanto sostenuto da tempo dall'Udu e da Italia Nostra.

La discussa struttura finì sotto sequestro nell'ottobre del 2010, dopo un blitz degli uomini del Corpo forestale su ordine della Procura.

Tra i nomi delle undici persone che hanno ricevuto l'avviso di garanzia nell'ambito dell'operazione che ha portato al sequestro della struttura: il sindaco di Pizzol. Avvisi di garanzia relativi alla ditta "Fer.srl", che ha realizzato il campus e per i proprietari dei terreni. 

Tre delle undici palazzine costruite rimangono, quindi, sotto sequestro, mentre gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, di una serie di reati che vanno dalla trasformazione urbanistica ed edilizia in violazione delle norme urbanistiche alla mancanza di un piano di lottizzazione valido; progettazione e realizzazione in difformità alle prescrizione del P.R.G.; falso ideologico; realizzazione delle opere in area sottoposta a vincolo paesaggistico, senza la prescritta autorizzazione; realizzazione dell'opera non osservando la distanza minima di 150 m dal fiume Aterno (i manufatti risultano realizzati ad una distanza inferiore di 50 m rispetto all'argine del fiume ed in ogni caso ricadono all'interno della fascia di rispetto); danneggiamento delle bellezze naturali e dei luoghi e  violazione dei vincoli paesaggistici.

I reati ascritti negli avvisi di garanzia sarebbero stati tutti commessi in concorso tra gli indagati.

]]>
info@zerogravita.com (Super User) La battaglia per L'Aquila Tue, 26 Apr 2011 10:16:51 +0000
Residenza San Carlo Borromeo: l'Udu diffida formalmente il Comune dell'Aquila http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/241-residenza-san-carlo-borromeo-ludu-diffida-formalmente-il-comune-dellaquila http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/241-residenza-san-carlo-borromeo-ludu-diffida-formalmente-il-comune-dellaquila

laquila2.jpgL'Unione degli universitari dell'Aquila, per tramite del suo avvocato Michele Bonetti, ha inviato una formale diffida nei confronti del Comune dell'Aquila, ed in particolare del Sindaco e dei Dirigenti competenti in materia di Ripianificazione e Urbanistica e di Bilancio e Patrimonio, per chiedere formalmente che vengano presi provvedimenti rispetto alla vicenda della Casa dello Studente San Carlo Borromeo.

La struttura come è noto è stata realizzata con fondi pubblici, secondo modalità definite dall'accordo di programma stipulato in data 16 giugno 2009 firmato dal Comune dell'Aquila, la Regione Abruzzo, Regione Lombardia, Provincia dell'Aquila, Dipartimento di Protezione Civile e Curia Arcivescovile dell'Aquila.

 

 

La struttura è stata realizzata a "beneficio" del Comune dell'Aquila, che ne trasferisce l'uso alla Regione Abruzzo affinché la stessa "attraverso le sue articolazioni provveda alla relativa gestione".

Come è noto la Regione Abruzzo ha trasferito, in spregio all'Accordo di Programma, la gestione della struttura alla Arcidiocesi dell'Aquila la quale, a sua volta l'ha trasferita ad un privato, la Fondazione Giorgio Falciola, che gestisce la residenza in maniera privatistica.
Il Comune è stato più volte sollecitato ad intervenire affinchè si garantisse il rispetto dell'Accordo di Programma; l'Assessore Stefania Pezzopane, in un pubblico dibattito nell'ambito della Festa Nazionale della Cultura del Pd, ormai nel lontano Settembre 2010, oltre 150 giorni orsono, garantì un suo intervento diretto.

Il Consiglio Comunale ha persino approvato una mozione, ormai circa un anno fa, con la quale si sollecitava il Sindaco e la Giunta Comunale ad intervenire per il rispetto delle modalità gestionali previste dall'Accordo.
I mesi passano inutilmente e anche il secondo anno accademico post-sisma si chiuderà con la gestione privatistica da parte della Curia di un bene pubblico, costruito con soldi pubblici.

E' insopportabile che, alla Regione e alla Curia, che hanno costruito un patto a due in violazione dell'Accordo di Programma, si aggiunga anche il Comune, che fa scorrere i mesi con la strategia "dello struzzo", "nascondendo la testa sotto la sabbia" e di fatto divenendo corresponsabile delle azioni di Regione e Curia.

Ricordiamo che fu possibile costruire la Residenza con fondi FAS esclusivamente perchè la stessa sarebbe andata a beneficio dell'Ente pubblico "COMUNE DELL'AQUILA" e che si riscontrano gravi inadempienze del Comune sia sul fronte della tutela del suo patrimonio pubblico, sia del rispetto di un accordo di programma che ha permesso, solo in virtù della programmata gestione pubblica, una grande variazione urbanistica tale da rendere edificabile un terreno altrimenti agricolo.

Sono passati ormai, nel silenzio assordante di tutte le istituzioni, oltre 500 giorni dall'inizio di questo scempio, pertanto siamo stati costretti a diffidare formalmente il Comune dell'Aquila affinchè assuma i provvedimenti atti ad ottenere il rispetto dell'accordo di programma o a procedere a tutela di quello che dovrebbe essere a tutti gli effetti un suo patrimonio, anche riacquisendo l'uso della struttura in considerazione delle violazioni dell'Accordo messe in atto dalla Regione Abruzzo e dalla Curia dell'Aquila.

Senza novità rispettose dell'indispensabile gestione pubblica, ci troveremo costretti a procedere sia in sede penale che contabile per l'accertamento delle responsabilità.

pdf LEGGI IL TESTO DELLA DIFFIDA

LEGGI LA RASSEGNA STAMPA SULLA VICENDA

http://www.uduaq.org/2011/02/14/residenza-san-carlo-borromeo-l%E2%80%99udu-diffida-formalmente-il-comune-dell%E2%80%99aquila/
http://www.asca.it/news-TERREMOTO_L_AQUILA__L_UDU_DIFFIDA_IL_COMUNE_PER_GESTIONE_CASA_STUDENTE-990042-ORA-.html
http://www.ilcapoluogo.com/site/News/Attualita/Residenza-San-Carlo-Borromeo-l-Udu-diffida-formalmente-il-Comune-dell-Aquila-42713
http://www.abruzzoweb.it/contenuti/casa-studente-san-carlo-borromeo-ludu-diffida-il-comune-dellaquila/18781-4/

Risposta del Sindaco Cialente

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/casa-studente-san-carlo-cialente-tutto-io-devo-controllare/18827-302/

]]>
info@zerogravita.com (Super User) La battaglia per L'Aquila Fri, 22 Apr 2011 16:20:15 +0000
La battaglia per L'Aquila http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/240-la-battaglia-per-laquila http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/battaglia-per-l-aquila/240-la-battaglia-per-laquila La battaglia per L'Aquila

CONTINUA LA BATTAGLIA A DIFESA DI TANTI STUDENTI PER IL RISARCIMENTO DI TUTTI I DANNI SUBITI!

Sono oltre 260 gli studenti che hanno versato caparre e primi canoni per un alloggio di cui non hanno mai usufruito: il Campus universitario di Pizzoli, intitolato alla memoria di Giulia Carnevale è stato sequestrato lo scorso ottobre dalla Forestale per violazioni delle norme urbanistiche e dei vincoli paesaggistici nella realizzazione delle palazzine destinate ad ospitare gli studenti.

jpg_3286823.jpgA difesa di molti di questi studenti si è schierato ancora una volta l'Avvocato Michele Bonetti dell'Unione degli universitari, il quale ha fatto pervenire al Comune una diffida ed ha minacciato l'associazione che ha realizzato la struttura intitolata alla studentessa universitaria deceduta e alla società Fer.Italia (che ha realizzato la struttura) di presentare una denuncia alla Procura della Repubblica in assenza di restituzione tempestiva delle somme versate dagli studenti. Sono già in corso le azioni dirette al risarcimento del danno per tutte le vittime coinvolte.

A seguito di queste prime azioni, molti ragazzi hanno recuperato quanto corrisposto nei mesi precedenti al sequestro effettuato a seguito delle denunce dell'Udu e di Italia Nostra.

Di seguito pubblichiamo una lettera "aperta", molto significativa, di uno studente coinvolto.

"Il motivo per cui vi scrivo è innanzitutto per ottenere almeno una volta una qualsivoglia risposta (personalmente mi è impossibile contattare la signora ..... al numero di cellulare, dopo mille chiamate a vuoto risponde un uomo, si sente male e venti secondi dopo la linea cade o viene riattaccata) e in secondo luogo per esprimere quello che in tanti abbiamo dentro e che da fuori può sembrare banale, superficiale, scontato..ma non lo è.

Da quanto è stato sequestrato il campus sono stato costretto (parlo in prima persona poichè ognuno ha vissuto e sta vivendo la propria esperienza) a restare a casa nella mia città, Montesilvano, a circa 120 km da L'Aquila. Diversamente da ciò che si possa pensare non è uno scherzo dover viaggiare tutte le mattine per due ore su di un autobus, per poi ripartire alle 18 (orario forzato, altrimenti ci sono altri bus da prendere, cambi da fare e conseguenti perdite di tempo, eccetera) per tornare a casa alle 20. Io personalmente non ce la faccio più e questo si sta ripercuotendo nello studio in maniera marcata.
Non so quando si sbloccherà questa situazione, se mai si sbloccherà. Mi trovo in un limbo, ho le mani legate, poichè non so quando il campus verrà riaperto; e nel caso non riaprisse, non so quando e come riavrò la caparra, una caparra che servirà per trovare un'altra casa, se la troverò. Nel frattempo non posso cercare un'altra casa, poichè non ho la possibilità di versare un'altra caparra, nè ho la certezza assoluta di perdere una volta per tutte l'alloggio nel campus.
La mia speranza è che tutto trovi una giusta via di risoluzione...una via che sia soprattutto rapida. Sembra una folle speranza, ma il tempo fugge via e lo fa per tutti. Molte volte non ce ne rendiamo conto e anche se non dipende da noi stessi direttamente, possiamo fare lo stesso qualcosa per migliorare la situazione. Io mi sto impegnando a sostenere ancora un po' questa situazione che sta diventando pesante ogni giorno di più. Altri lo stanno facendo con me. Spero voi facciate del vostro meglio per ragguagliarci in merito..in maniera pulita e trasparente.
Queste due righe non vogliono essere una polemica, una lamentela, tantomeno un'accusa o discolpa nei confronti di qualcuno; se le mie parole dovessero farvi intendere il contrario, chiedo scusa anticipatamente, poichè le motivazioni che mi hanno spinto a scrivere sono altre.
Ciò che mi ha spinto è stata invece la voglia di sapere, di essere in contatto con una realtà di cui dovevo fare parte ma che per me è sempre e solo stata virtuale, mentre per qualcuno è stata anche peggio, dovendo subire un vero e proprio "sfratto".
Spero con queste poche ed umili parole di sensibilizzarvi a quello che è un vero e grande disagio per molti; con queste parole spero di dare una giustificazione a tutte le nostre chiamate, a tutte le insistenze, le domande che io come molti altri studenti abbiamo e a cui vorremmo una risposta, o almeno qualche spiegazione.
Spero che il 2011 sia iniziato pieno di buoni propositi da parte di ognuno di noi e da parte della vita, che ci riserva bei momenti quando meno ce lo aspettiamo.

Un saluto da C."

 

DI SEGUITO PARTE DELLA LA RASSEGNA STAMPA SULLA VICENDA:

 

http://www.iltempo.it/abruzzo/2011/01/27/1232985

http://www.terremarsicane.it/node/13154

http://ilcentro.gelocal.it/laquila/cronaca/2011/01/27/news/campus-a-pizzoli-gli-studenti-accusano-3286822

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Caparre-non-restituite-Udu-denunceremo-gestori-campus-Pizzoli/21340.htm

http://www.ilcapoluogo.com/News/Attualita/Udu-Restituire-caparre-alloggi-non-consegnati-40936

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/campus-pizzoli-udu-lancia-ultimatum-rimborsi-o-faremo-esposto-in-procura/17430-4/

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/abruzzo/2011/01/26/visualizza_new.html_1616143962.html

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/campus-pizzoli-udu-rimborsi-o-faremo-un-esposto-in-procura/17430-4/

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Caparre-non-restituite-Udu-denunceremo-gestori-campus-Pizzoli/21340.htm

http://www.cityrumors.it/laquila/cronaca/laquila-campus-di-pizzoli-ludu-presenta-esposto-in-procura-260127533.html

http://www.ilcapoluogo.com/News/Scuola-e-Giovani/Campus-Pizzoli-Udu-chiede-restituzione-caparre-entro-5-giorni-41334

http://www.ilcapoluogo.com/site/News/Scuola-e-Giovani/Campus-Pizzoli-Udu-chiede-restituzione-caparre-entro-5-giorni-41334

http://www.inabruzzo.com/?p=63391

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/caparre-a-studenti-campus-pizzoli-attendiamo-assegni-entro-5-giorni/17718-4/

]]>
info@zerogravita.com (Super User) La battaglia per L'Aquila Fri, 22 Apr 2011 16:04:20 +0000