Il floating time nella multiproprietà

Mediante la sentenza n. 3416/2012 il Tribunale Ordinario di Roma ha riconosciuto il collegamento negoziale tra il contratto di acquisto di multiproprietà ed il contratto di finanziamento sotteso di cui è stata dichiarata la caducazione per la nullità del primo. Il Giudice Romano procedendo per grado ha prima statuito la nullità del contratto di compravendita per l'indeterminatezza dell'oggetto ("il contratto firmato dagli opponenti è radicalmente nullo per indeterminatezza dell'oggetto ai sensi dell'art. 1346 c.c., come richiamato dall'art. 1416 c.c. ... non si intende in nessun modo quale sia la tipologia di appartamento nel periodo di godimento, dove lo stesso sia…
Dopo aver ottenuto procedimenti cautelari favorevoli (sequestri, ricorsi 700 c.p.c. ecc.) arrivano le prime sentenze di merito con cui non solo vengono annullati i contratti per l’acquisto delle c.d. multiproprietà, ma si riconosce il collegamento negoziale con i contratti di finanziamento sottoscritti dai consumatori che vengono così anch’essi a cadere. Grazie all’accoglimento delle nostre doglianze ed interpretazioni giurisprudenziali si pone fine ad una lunga battaglia al fianco dei consumatori truffati. Per vedere la sentenza di merito clicca qui .
Tutto inizia con una telefonata: hai vinto un viaggio e poi ti ritrovi proprietario di una multiproprietà. TRUFFA CONTRATTUALE O TECNICA DI VENDITA? Lo studio svolge a favore dei consumatori numerose campagne per arginare le tecniche di vendita più aggressive ed è specializzato in tema di contratti conclusi a distanza, porta a porta, e nelle vendite di multiproprietà, in tutte le sue derivazioni giuridiche, multiproprietà azionaria, alberghiera, time share, e nell’istituto del trust.

Visite oggi 84

Visite Globali 1789575