Altre campagne

E' delle prime ore dell'alba il provvedimento del TAR Perugia firmato dal Presidente Consigliere Cesare Lamberti, dal Consigliere Stefano Fantini e dal Consigliere Paolo Amovilli; il TAR ha così deciso dinnanzi ad un'amministrazione universitaria immobile. Sono "sospesi" tutti gli atti del Rettore, della Commissione Centrale e della Commissione Elettorale e la lista Sinistra Universitaria UDU Perugia e tutte le altre escluse sono ammesse finalmente alle consultazioni elettorali. Secondo il TAR vi è la necessità di approfondire indagini in fatto onde verificare l'effettiva presentazione di alcune liste oltre la scadenza dell'orario, nonché effettuare un'indagine sulle dichiarazioni di un componente della commissione…
L’Unione degli universitari si è rivolta al TAR Bologna per richiedere un provvedimento inaudita altera parte che consentisse ai rappresentanti della lista Unione Universitaria di essere riammessi a concorrere alle elezioni cui erano stati esclusi. La ratio della estromissione della Commissione Elettorale Centrale dell’Università si identificava in una banalissima irregolarità, ovvero il presentatore della lista non risultava tra i sottoscrittori della stessa, mentre il regolamento impone che figuri la firma della persona che materialmente presenta la lista. Avrebbe rappresentato, tuttavia, un abuso intollerabile la decisione - che pure il Presidente del Tribunale di Modena, Vittorio Zanichelli, aveva confermato - di…
Lo scorso 20 maggio il Tar dell’Umbria ha emesso un decreto d’urgenza con il quale è stata “ravvisata la necessità di sospendere i decreti rettorali … nella parte in cui indicono le elezioni per i giorni del 21 e del 22 maggio”, provvedendo in tal modo sulla grave vicenda dell’esclusione delle principali liste elettorali dell’UDU presentate nell’ambito delle votazioni per l’elezione dei Rappresentanti del Consiglio degli Studenti all’Università degli Studi di Perugia. Il Presidente del Tar, Dott. Cesare Lamberti, ha rilevato la mancanza di motivazione nei provvedimenti con cui è stata notificata l’inammissibilità delle liste dell’UdU. E’ fondata quindi la…
“La disabilità non è un mondo a parte ma una parte del mondo!”. E’ questo lo slogan della mobilitazione nazionale a favore dei disabili, organizzata dal Coordinamento Nazionale Famiglie di Disabili Gravi e Gravissimi e che avrà luogo il 12 maggio dalle ore 9.30 con partenza dal Colosseo a Roma. Studenti, famiglie, bambini e giovani al termine della breve marcia, alle Terme di Caracalla, saranno accolti in un’atmosfera di festa e spettacolo da un sit-in di Associazioni per i diritti dei disabili; un vero e proprio “Villaggio dei Diritti”, allestito per promuovere le attività associative e intrattenere i partecipanti. L’obiettivo…
Mediante la sentenza n. 3416/2012 il Tribunale Ordinario di Roma ha riconosciuto il collegamento negoziale tra il contratto di acquisto di multiproprietà ed il contratto di finanziamento sotteso di cui è stata dichiarata la caducazione per la nullità del primo. Il Giudice Romano procedendo per grado ha prima statuito la nullità del contratto di compravendita per l'indeterminatezza dell'oggetto ("il contratto firmato dagli opponenti è radicalmente nullo per indeterminatezza dell'oggetto ai sensi dell'art. 1346 c.c., come richiamato dall'art. 1416 c.c. ... non si intende in nessun modo quale sia la tipologia di appartamento nel periodo di godimento, dove lo stesso sia…
Dopo aver ottenuto procedimenti cautelari favorevoli (sequestri, ricorsi 700 c.p.c. ecc.) arrivano le prime sentenze di merito con cui non solo vengono annullati i contratti per l’acquisto delle c.d. multiproprietà, ma si riconosce il collegamento negoziale con i contratti di finanziamento sottoscritti dai consumatori che vengono così anch’essi a cadere. Grazie all’accoglimento delle nostre doglianze ed interpretazioni giurisprudenziali si pone fine ad una lunga battaglia al fianco dei consumatori truffati. Per vedere la sentenza di merito clicca qui .
Lo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners si occupa della tutela dei dati sensibili, personali e giudiziari, effettuando tutte le azioni giudiziarie del caso: ricorsi al Garante, azioni risarcitorie civili, denunce alla Procura della Repubblica. Un gruppo di pirati della rete ha fatto incursione in ben 18 Atenei italiani, appropriandosi di password e dati anagrafici contenuti nei database universitari. Migliaia di dati personali appartenenti a tantissimi studenti sono stati violati e poi messi in rete. Questo è stato possibile a causa della “debolezza” dei sistemi informatici degli Atenei. Lo studio legale dell’Avv. Michele Bonetti e l'Unione degli Universitari, annunciano…

Visite oggi 966

Visite Globali 2059127