Domenica, 28 Giugno 2015 07:50

Ricorso per ottenere l'ammissione in GAE al Tar per diplomati magistrali, congelati, depennati, laureati in SFP

Pubblicato in News

Il MIUR, con il Decreto ministeriale 325 del 3 giugno 2015, ha stabilito i termini e le procedure per l'integrazione delle graduatorie ad esaurimento relative al triennio 2014/2017.

Tale D.M. consente un mero aggiornamento delle G.A.E. e non da la possibilità di nuove integrazioni. Ecco perché, tecnicamente e cautelativamente, riteniamo che l'obiettivo dell'ammissione in G.A.E. debba oggi essere perseguito in via principale con l'impugnativa del precedente D.M. n. 235 agendo innanzi al Giudice del Lavoro .

In passato, tuttavia, parte della giurisprudenza ha consentito l'impugnativa anche di tali D.M. di mero aggiornamento, ragion per cui, anche in ragione del particolarissimo momento storico coincidente con l'approvazione de "La Buona Scuola", abbiamo accettato il mandato dell'Associazione ADIDA volto ad assistere innanzi al TAR del Lazio gli associati per richiedere l’annullamento dello stesso e l’inserimento in GAE dei diplomati magistrali, dei laureati in SFP, dei Depennati e dei Congelati Ssis il cui titolo è stato riconosciuto valido per l'inserimento in GAE attraverso provvedimenti del TAR e del Consiglio di Stato.

Il ricorso può essere intrapreso da queste categorie di docenti, previo invio entro il 2 luglio 2015 della DOMANDA DI INSERIMENTO in GAE (scarica e compila l'allegato) al MIUR con RACCOMANDATA CON AVVISO DI RICEVIMENTO. Prima di inviare il cartaceo, fotocopiate il modulo compilato. Tale fotocopia sarà necessaria per intraprendere il ricorso.

Il termine per aderire al ricorso è stato fissato al 15 luglio.

MODALITA' DI ADESIONE

la quota di partecipazione al ricorso è di 200 euro per tutti, di 180 per gli associati Adida.

Il versamento va effettuato alle seguenti coordinate bancarie allegate.

INVIO DOCUMENTAZIONE

Scaricate e compilate la domanda di Inserimento in GAE 

Scaricate e compilate la procura per diplomati magistrali, per i laureati in SFP, per i depennati, per i congelati Ssis 

Inviate con "RACCOMANDATA 1":

  • la procura, compilata IN STAMPATELLO E SCRITTURA LEGGIBILE; 
  • la copia della domanda di inserimento,
  • la fotocopia di un documento di identità valido,
  • la fotocopia del codice fiscale,
  • la fotocopia del bonifico alle COORDINATE SEGUENTI

al seguente indirizzo: "AVV. MICHELE BONETTI & AVV. SANTI DELIA - VIA SAN TOMMASO D'AQUINO 47, 00136 ROMA".

NB: fate precedere l'invio della documentazione da una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per i 3000 magistrali del Consiglio di Stato,

convinti di poter riuscire ad immetterVi in Gae a seguito del ricorso in ottemperanza, riteniamo non opportuno che da parte Vostra venga effettuato anche un ulteriore ricorso al Tar avverso l’ultimo decreto, che comunque è compatibile con qualsiasi altra forma di azione già esperita, in quanto impugna un provvedimento diverso.

Tuttavia, anche i vincitori delle ordinanze del Consiglio di Stato, se dubbiosi nell’intraprendere comunque tale ricorso, devono inoltrare la domanda che rimane conditio sine qua non per esperire fruttuosamente il rimedio giurisdizionale.

Sintetizzando: se siete dubbiosi e volete tenere aperta la questione senza impegno, rimettete immediatamente la domanda.

Visite oggi 28

Visite Globali 2840927