Visualizza articoli per tag: Bonus http://avvocatomichelebonetti.it Tue, 29 Sep 2020 01:12:55 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it NUMERO CHIUSO 2013 – 2014, FORM PER IL CONSOLIDAMENTO http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1472-numero-chiuso-2012-2013-form-per-il-consolidamento http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1472-numero-chiuso-2012-2013-form-per-il-consolidamento NUMERO CHIUSO 2013 – 2014, FORM PER IL CONSOLIDAMENTO

Questo spazio è dedicato agli studenti che hanno presentato ricorso per l’ammissione ai corsi di laurea di medicina e odontoiatria per l’annualità 2013/2014 al TAR in quanto possessori di bonus maturità e che, a seguito del provvedimento del Giudice Amministrativo, si sono immatricolati con riserva al corso di laurea di preferenza.

Vi preghiamo di leggere con la massima attenzione le istruzioni riportate di seguito.

Al fine di provvedere al deposito della documentazione riguardante il "consolidamento" della Vostra posizione amministrativa, Vi invitiamo, a compilare questo form.

La compilazione del form deve avvenire entro e non oltre il 25 agosto 2016 (il form potrà eventualmente essere aggiornato con nuovi esami anche successivamente ma, in questo caso, dovranno essere reinseriti TUTTI gli esami, anche quelli precedentemente indicati).

Entro la medesima data dovrete inoltrare a mezzo e-mail, all'indirizzo consolidamento@avvocatomichelebonetti.it, e a mezzo raccomandata a.r., presso lo studio legale Avv. Michele Bonetti, via San Tommaso d’Aquino n. 47, 00136 Roma, un’autocertificazione attestante il consolidamento della posizione (di cui trovate un modello in word allegato alla presente che potete modificare in base alla Vostra posizione specifica, aggiungendo o diminuendo gli spazi per inserire esami svolti, convalidati, ecc.) e la fotocopia del Vostro documento di identità.

Nell’oggetto della email e sulla busta dovrete scrivere “consolidamento Bonus”.

Ogni passaggio è strettamente necessario al fine della corretta rappresentazione della Vostra situazione specifica dinanzi al TAR.

Qualora non Vi foste immatricolati in forza del provvedimento, Vi invitiamo a compilare comunque il form scrivendo quali sono le motivazioni per le quali non avete provveduto all’immatricolazione.

In questo caso, ovviamente, non sarà necessario l’inoltro dell’autocertificazione.

Tutti i ricorrenti inseriti in questo ricorso devono compilare il seguente form.

I miei migliori saluti e a presto.

Michele Bonetti Avvocato

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Tue, 02 Aug 2016 13:14:21 +0000
ACCOLTO IL PRIMO RICORSO STRAORDINARIO PER IL BONUS MATURITA’ http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1058-accolto-il-primo-ricorso-straordinario-per-il-bonus-maturita http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1058-accolto-il-primo-ricorso-straordinario-per-il-bonus-maturita ACCOLTO IL PRIMO RICORSO STRAORDINARIO PER IL BONUS MATURITA’

Con provvedimento del 29.12.2014 il Consiglio di Stato ha espresso il parere che l’istanza cautelare d’ammissione di un nostro ricorrente colpito dalla nota vicenda del bonus maturità debba essere accolta.

Trattasi del primo provvedimento del Consiglio di Stato in sede consultiva che ha riconosciuto l’illegittimità della condotta ministeriale del 2013/2014 ove il bonus maturità fu prima dato e poi levato lo stesso giorno della prova.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Thu, 08 Jan 2015 04:44:29 +0000
PASSA L'EMENDAMENTO SUL BONUS ALLA CAMERA http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/656-passa-lemendamento-sul-bonus-alla-camera http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/656-passa-lemendamento-sul-bonus-alla-camera PASSA L'EMENDAMENTO SUL BONUS ALLA CAMERA

 

Oggi nella discussione che sta avendo luogo nella VII Commissione sul DL 104 “L’istruzione riparte” è stato approvato un emendamento che chiede l’ingresso in sovranumero per gli studenti non ammessi ai corsi di laurea a numero chiuso che sarebbero rientrati in graduatoria se non fosse stato eliminato il bonus maturità. L’emendamento approvato, inoltre, lascia aperta la possibilità a coloro che sarebbero rientrati in graduatoria di iscriversi il prossimo anno accademico 2014-2015 riconoscendo i crediti acquisiti nelle materie congrue al corso di studi.

 

“Fin da subito abbiamo espresso la nostra contrarietà al bonus maturità che tuttavia rappresenta solo una delle tante falle nel sistema del numero chiuso che in questi anni abbiamo denunciato attraverso le centinaia di ricorsi vinti dall’UDU – dichiara Gianluca Scuccimarra, Coordinatore Nazionale dell’Unione degli Universitari. “Non è sufficiente tutelare gli studenti danneggiati dall’abolizione del bonus; sono migliaia, infatti, gli studenti che consci di non avere il bonus non hanno svolto il test, di fatto doppiamente danneggiati da un sistema che già prima era fallace.”

 

Conclude Scuccimarra: “L’ approvazione di questo emendamento è il segnale palese che il sistema del numero chiuso non funziona: ciò significa che la soluzione delineata per l’anno in corso non è sufficiente è infatti un semplice palliativo fatto per evitare i ricorsi contro un sistema iniquo. Il libero accesso all’università deve essere garantito a tutti: per questo, a qualche ora dalla conferenza stampa del Ministro Carrozza, Le chiediamo nuovamente di aprire un tavolo di discussione con gli studenti per superare il sistema del numero chiuso. Il 15 novembre scenderemo in piazza anche per questo: per difendere il libero accesso all’università, perché chiediamo a questo Paese un’inversione di rotta! ”


Pubblichiamo, di seguito, il testo dell'emendamento inserito nell'art. 20 del Decreto Legge 12 settembre 2013, n. 104.


AC 1574

Emendamento

Art. 20

Dopo il comma 1, inserire il seguente:

 

“1 - bis. I partecipanti agli esami di ammissione per l’a.a. 2013/2014 ai corsi universitari di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Medicina Veterinaria nonché a quelli finalizzati alla formazione di architetto, che avrebbero avuto diritto al punteggio relativo alla valutazione del percorso scolastico secondo l’art. 10, comma 3, lettera b, del D. del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 12 giugno 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 152 del  1 luglio 2013, e che, in assenza delle disposizioni di cui al comma 1 del presente articolo, si sarebbero potuti iscrivere ai suddetti corsi in quanto sarebbero stati collocati in graduatoria entro il numero massimo di posti disponibili fissato dai relativi decreti ministeriali di programmazione, sono ammessi nel medesimo anno accademico 2013/2014 a iscriversi in sovranumero, secondo il punteggio complessivo ottenuto è l’ordine di preferenza delle sedi indicate al momento dell’iscrizione al test di accesso, nella sede alla quale avrebbero potuto iscriversi in base alla graduatoria di diritto che sarebbe conseguita all’applicazione del suddetto decreto, in assenza di rinunce e scorrimenti di graduatoria. I suddetti partecipanti possono altresì scegliere di iscriversi in sovranumero all’anno accademico 2014/2015 al primo o al secondo anno del corso di studi prescelto, secondo le previsioni del periodo precedente. Ove i suddetti partecipanti scelgano di iscriversi in sovranumero nell’anno accademico 2014/2015, l’ammissione al primo o secondo anno di corso è effettuata con il riconoscimento da parte degli Atenei dei crediti già acquisiti nell’anno accademico 2013/2014 in insegnamenti previsti anche nel predetto corso di studi. Coloro che nell’anno accademico 2013/2014 si sono iscritti ai suddetti corsi in una sede diversa da quella alla quale avrebbero avuto il diritto di iscriversi ai sensi del primo periodo del presente comma, possono trasferirsi nella suddetta sede nell’anno accademico 2014/2015, con il riconoscimento da parte degli Atenei dei crediti già acquisiti nell’anno accademico 2013/2014 in insegnamenti previsti anche nel predetto corso di studi. Ai fini del presente comma, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al termine delle immatricolazioni dell’anno accademico 2013/2014 relative alla graduatoria del 30 settembre 2013, riapre la procedura per l’inserimento del voto di maturità  da parte di tutti i candidati che hanno ottenuto almeno 20 punti nel test di accesso e che non abbiano provveduto al predetto inserimento entro i termini previsti dal citato decreto del 12 giugno 2013.” 

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Numero chiuso Tue, 29 Oct 2013 13:30:03 +0000
INFORMATIVA PER ADESIONE AI RICORSI CONTRO PER L'ACCESSO ALLE FACOLTA' A NUMERO CHIUSO http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/636-ricorsi-semindividuali-e-semicollettivi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/636-ricorsi-semindividuali-e-semicollettivi INFORMATIVA PER ADESIONE AI RICORSI CONTRO PER L'ACCESSO ALLE FACOLTA' A NUMERO CHIUSO

Gentili Studenti,

Vi informiamo che lo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners sta predisponendo ricorsi individuali, semi individuali, semicollettivi e collettivi per l'accesso alle facoltà a numero chiuso il cui test, anche nell'attuale anno accademico, è stato segnato da numerose illegittimità.

Corre innanzitutto l'obbligo di soffermarci sulla tanto contestata abolizione del bonus di maturità. L'abolizione in corsa del bonus maturità è stata illegittima, tanto quanto la sua istituzione. L'illegittimità si è verificata nel momento in cui il Legislatore ha deciso di cambiare le regole mentre i ragazzi erano nelle aule del test, mentre i ragazzi mettevano le crocette, mentre i ragazzi contavano sull'attribuzione di un punteggio per aver superato l'esame per il diploma.

In nessun gioco si accetta il cambio di regole dopo la competizione e, a maggior ragione, non possiamo accettare il cambio di regole quando si decide del futuro dei nostri ragazzi. Non siamo mai stati d'accordo con l'istituzione di un bonus con queste regole, ma non possiamo essere ciechi a quanto, la sua istituzione sia illegittima quanto le modalità della sua abolizione.

I ragazzi hanno quindi basato le loro strategie di test, i loro studi, sulla base di un bonus, o sulla mancanza dello stesso. Tutti sono stati lesi da tale abolizione: coloro ai quali doveva essere attribuito hanno omesso di rispondere a domande su cui avevano delle incertezze perchè sapevano di poter fare affidamento su punti aggiuntivi; coloro ai quali questo bonus non era attribuito, invece, hanno rischiato il tutto e per tutto, rispondendo anche a domande dubbiose perchè sapevano di dover ottenere un voto alto. I punteggi, quindi, sono tutti falsati.

In termini giuridici, questo si traduce nel mancato rispetto del principio della certezza del diritto che trova fondamento nella nostra stessa carta costituzionale: è stato emanato un decreto legge che ha eliminato il bonus maturità istituito proprio da quella "legge" abrogata durante la prova. Un concorso pubblico che "sceglie" i nostri destini non può essere così organizzato e congeniato. Sarà proprio la illegittimità costituzionale di tale decreto legge, che ha cambiato le regole del gioco in corso di test, ad essere oggetto dei ricorsi che stiamo predisponendo.

A tutto ciò si aggiunga che per il corrente anno accademico i posti a disposizione sono stati immotivatamente ridotti – quest'anno alcuna istruttoria è stata effettuata -, il principio dell'anonimato è stato ulteriormente violato e dubbi non possono che sorgere in merito alla correttezza degli stessi quesiti.

Lo Studio Bonetti da sempre utilizza lo strumento del ricorso per far valere il diritto allo studio. In particolare, si cercherà di accorpare posizioni identiche, analoghe o similari, in modo da contenere i costi, considerando che il contraddittorio andrà instaurato nei confronti di tutti gli Atenei italiani, dal momento che la graduatoria quest'anno è su base nazionale. Ogni ricorso individuale, semi-individuale, semicollettivo, conterrà l'individualizzazione di tutte le singole posizioni, con fascicolo personale del singolo ricorrente, in modo da illustrare la Vostra specifica situazione al Tar Lazio.

I provvedimenti ottenuti in questi anni hanno determinato, per gli anni successivi, la correzione di molte anomalie della programmazione italiana che si contesta sia come metodo, sia per le modalità con cui è strutturata.

I problemi che si possono verificare sono tantissimi: violazione del principio dell'anonimato con l'apposizione della carta d'identità vicino al compito, domande mal annerite che non vengono conteggiate, domande mal formulate o con più risposte esatte, studenti che non riescono ad immatricolarsi per problemi burocratici e formali (mancata tempestiva comunicazione delle opzioni nei termini etc.), irregolarità durante la prova, mancata o erronea attribuzione di punteggio bonus o di punteggio del test, etc.

Vi preghiamo, pertanto, a prestare particolare attenzione ad eventuali irregolarità relative sia allo svolgimento del test, sia alle domande poste, e di segnalarci tutto ciò che ritenete importante.

IMPORTANTE

Per aderire ai ricorsi individuali, semindividuali, semicollettivi o collettivi è necessario contattarci ai seguenti recapiti:

Avv. Michele Bonetti & Partners

ph. 06.3728853 - 06.39749383

mob. 349.4216026

e-mail. info@avvocatomichelebonetti.it

Vi preghiamo di contattarci per una valutazione e/o per fissare un appuntamento con lo studio.

Di seguito la documentazione da presentare:

- Scheda del candidato (in allegato).

- Procura (in allegato)

- Documento d'Identità

- Schermata riportante la scelta delle sedi

- Fotocopia del Dipoloma di maturità. 

 

 

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Numero chiuso Thu, 03 Oct 2013 07:38:28 +0000
BONUS MATURITA' http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/594-in-arrivo-i-ricorsi-contro-il-bonus-maturita%E2%80%99-per-i-test-di-ingresso-ai-corsi-di-laurea-a-numero-chiuso http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/594-in-arrivo-i-ricorsi-contro-il-bonus-maturita%E2%80%99-per-i-test-di-ingresso-ai-corsi-di-laurea-a-numero-chiuso BONUS MATURITA'
Carissimi,
sono in partenza i ricorsi individuali, semi-collettivi e collettivi contro l’attuale sistema dell’attribuzione del bonus per il voto di maturità, il c.d. sistema dei percentili.
Facciamo un pò di luce sui percentili:
il sistema del Bonus nasce nel 2008 con il Decreto Fioroni, che attribuiva agli aspiranti studenti un bonus di massimo 25 punti, valutando non solo il voto finale dell’esame di maturità, ma anche la madia dei voti degli ultimi tre anni scolastici. Tale Decreto però non è mai stato attuato. La prima vera attuazione si ha quest’anno, con le modifiche introdotte dal DM 334 del 24 aprile 2013, modificato il 12 giugno 2013.
Alla luce delle modifiche di quest’anno, agli aspiranti studenti vengono attribuiti dei punti bonus solo in base al voto conseguito con l’esame di maturità.
Con la citata modifica intervenuta il 12 giugno scorso (DM 449 del 12 giugno 2013) il MIUR ha cambiato le regole per l’attribuzione del “bonus maturità” ai fini dell’ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso, date le numerose critiche al decreto precedentemente in vigore.
Rimane fermo che il bonus può essere attribuito solo a chi ha ottenuto un voto di maturità pari o superiore a 80/100.
Viene istituito un sistema “ibrido” che considera sia il voto assoluto di maturità, sia la performance relativa dello studente rispetto ai compagni esaminati dalla stessa commissione. Pertanto i percentili non sono più attribuiti alla scuola con riferimento all’anno scolastico 2011/2012, ma alla singola commissione esaminatrice dell’esame di stato dell’anno 2012/2013.
Sono state eliminate le 4 fasce di percentili. Dunque il MIUR calcolerà solo 80esimo percentile, che consente al’accesso al bonus del punteggio.
I bonus non sono più 4 ( 4 punti, 6 punti, 8 punti, 10 punti), ma 10 bonus con scaglioni dal voto 80 al voto 100 e lode; per ogni scaglione è attribuito un punto da 1 a 10.
Pertanto una volta superata la doppia soglia (80/100 e 80° percentile della commissione), si considera dunque il voto assoluto, senza ulteriori modulazioni, e viene attribuito il bonus solo sulla base di questo.

Voto dell'esame di stato  non inferiore all'80esimo percentile e pari a:

Punteggio

100 e lode

10 punti

99-100

9 punti

97-98

8 punti

95-96

7 punti

93-94

6 punti

91-92

5 punti

89-90

4 punti

86-87-88

3 punti

83-84-85

2 punti

80-81-82

1 punto

 
Esempio:
Commissione A della scuola X -  80esimo percentile 84: Bisogna ottenere almeno 84 per accedere al bonus. Il bonus viene attribuito in base al voto (se si è ottenuto 84=2 punti; se di è ottenuto 95=7 punti; etc).
I percentili di ogni commissione esaminatrice di ogni scuola verranno pubblicati sul sito del MIUR entro il 30 agosto 2013.
Cosa succede se si è sostenuti l’esame di maturità in anno diverso dal 2013? Come si calcolerà il percentile poiché il riferimento sono le commissioni di quest’anno?
Per coloro che hanno sostenuto l’esame di maturità prima dell’anno scolastico 2012/2013, i percentili di riferimento saranno diversi:
- i percentili a livello provinciale dell'a.s. 2012/13 relativi alla medesima tipologia di diploma;
- i percentili a livello nazionale dell'a.s. 2012/13 relativi alla medesima tipologia di diploma.
 
Appare evidente come tale sistema dei percentili configuri una palese incostituzionalità ed una violazione delle norme contenute nel decreto Fioroni circa i criteri di calcolo del bonus. Inoltre, come si è visto, tale sistema crea anche delle situazioni paradossali che in nessun modo garantiscono la meritocrazia.
Pertanto, lo studio Bonetti impugnerà il Decreto ministeriale con le modalità che a breve verranno riportate sul sito.
Per ulteriori informazioni o delucidazioni, o per segnalare irregolarità o illegittimità durante lo svolgimento dei test contattare:

Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners
Via San Tommaso D'Aquino 47
c.a.p. 00136 Roma
ph. 06.39749383 - 06.3728853
fax. 06.64564197
mob. 349.4216026
info@avvocatomichelebonetti.it
www.avvocatomichelebonetti.it
]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Numero chiuso Thu, 05 Sep 2013 16:14:07 +0000