Visualizza articoli per tag: afam http://avvocatomichelebonetti.it Tue, 20 Nov 2018 14:04:15 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it RESOCONTO DELLE RIUNIONI TENUTESI IN DATA 5,6,7 SETTEMBRE http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/1847-resoconto-delle-riunioni-tenutesi-in-data-5-6-7-settembre http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/1847-resoconto-delle-riunioni-tenutesi-in-data-5-6-7-settembre RESOCONTO DELLE RIUNIONI TENUTESI IN DATA 5,6,7 SETTEMBRE

Carissimi,

come da molti richiesto e sperando di farVi cosa gradita, Vi rimettiamo di seguito un breve resoconto delle riunioni tenutesi nei giorni scorsi presso lo studio.

E’ circostanza innegabile che la molteplicità di problematiche affrontate rende poco agevole un’operazione di sintesi in grado di rispondere ad i numerosi interrogativi cui si è dato risposta durante tre lunghi ed intensi giorni.

Colgo a proposito l’occasione per ribadire l’importanza di riunioni come quelle dei giorni scorsi che hanno certamente rappresentato una valida occasione per comprendere problematiche generali e per avere risposte in merito a situazioni del tutto personali e peculiari.

Le riunioni si sono infatti svolte alla presenza di diversi esponenti di sindacati ed associazioni attive nella tutela dei diritti degli insegnanti e si sono altresì rilevate una preziosa occasione di confronto e di analisi delle molteplici problematiche da riguardano il mondo della scuola.

Come anticipatoVi attraverso e-mail, il sito internent ed i social, le riunioni hanno nello specifico affrontato le una serie di problematiche in relazione alle quali si riporta e si integra quanto già rappresentato dall’ADIDA nelle comunicazioni ai propri associati:

  1. QUESTIONE DIPLOMATI MAGISTRALE

E’ superfluo ripercorrere le vicende relative al diploma di maturità magistrale, ben note a tutti noi. Si sottolinea, tuttavia, che in mancanza di provvedimenti negativi che Vi riguardino direttamente, la Vostra posizione non è modificata e potete stipulare contratti sia da GAE che da GI anche a tempo indeterminato, qualora e se ne ricorrano le condizioni.

In mancanza di provvedimenti giurisdizionali sfavorevoli, dovete esigere il rispetto della Vostra posizione in graduatoria, sebbene con riserva, dal momento che nessuna discrezionalità è lasciata alle amministrazioni.

Al momento nessuno dei ricorsi da noi patrocinato ha avuto la fissazione dell’udienza di merito, ciò vuol dire che non vi sarà nell’imminenza una decisione definitiva che ad oggi, purtroppo, risulterebbe negativa. Fino a quel momento, comunque, i Vostri provvedimenti cautelari rimangono pienamente efficaci e gli Uffici DEVONO eseguirli anche se non è stato proposto ricorso per l’ottemperanza.

Alcuni USP, difatti, stanno consentendo la stipula di contratti solo a coloro che hanno ottenuto un provvedimento specifico per l’esecuzione delle ordinanze di inserimento in GAE. Tale comportamento è illegittimo, pertanto insistete per ottenere il contratto che Vi spetta.

In caso di problematiche legate alla riserva processuale, al fine di venire ancora una volta incontro alle Vostre esigenze, Vi rimettiamo di seguito il link ove troverete diversi modelli di diffida che a seconda della specifica situazione personale, potrete scaricare gratuitamente, compilare ed inoltrare all’Amministrazione competente.

Rappresentiamo che trattasi di modelli generici rimessi a titolo gratuito su Vostra richiesta e che ognuno di Voi dovrà e potrà adattare al caso specifico.

  1. QUESTIONE ITP II FASCIA e GAE

Al riguardo come più volte rappresentato ad ognuno di Voi, non ci sono provvedimenti cautelari positivi che possano confermare il Vostro inserimento in II e, causa di tale circostanza, alcune scuole stanno depennando i ricorrenti.

Sul punto è doveroso rappresentare che sono già stati proposti ricorsi dinanzi al Consiglio di Stato al fine di ottenere in quella sede la modifica delle pronunce negative intervenute al T.A.R. e che altresì lo studio si adopererà affinché l’iter processuale, seppur in sede cautelare, possa compiersi con successo ed in tempi celeri.

Di contro, nei casi in cui risultiate ancora inseriti in II fascia è possibile stipulare contratti.

Il depennamento dalle GAE, invece, ha riguardato la gran parte di Voi e sul punto riteniamo ad oggi poco prudente sollecitare nuove pronunce da parte dell’autorità giudiziaria visto l’orientamento negativo pressoché unanime assunto dalla giurisprudenza amministrativa.

Pertanto chi ha nelle more sottoscritto contratti di lavoro a tempo Indeterminato, al momento, prosegua questo rapporto di lavoro, nell’attesa che attraverso le procedure FIT, cui eventualmente accedere anche con riserva, possa appianarsi la problematica poc’anzi descritta.

  1. QUESTIONE FIT per ITP, AFAM, DOTTORI DI RICERCA

Come noto, le ammissioni con riserva sono all'ordine del giorno e, sulla legittimità della procedura concorsuale vi è stata la rimessione alla Corte Costituzionale da parte del Consiglio di Stato (per informazioni ulteriori visitate il link

La battaglia a favore del titolo di dottorato aveva avuto positiva delibazione, in accoglimento delle azioni proposte dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, gli stessi patrocinatori del procedimento rimesso alla Corte Costituzionale, per ottenere l’ammissione al primo concorso de “La Buona Scuola” sostenendo la conformità del percorso abilitante rispetto a quello di dottorato e la circostanza che in ambito universitario ai dottorati sia consentita la possibilità di insegnare.

La recente Ordinanza di rimessione alla Corte Costituzionale (che si rimette in allegato alla presente), pronunciata dal Consiglio di Stato, porterà ad una pronuncia ulteriore in merito alla legittimità della procedura concorsuale in parola nella parte in cui contempla la Vostra esclusione tra il novero dei candidati.

E’ altresì di questi giorni la notizia che il Consiglio di Stato si è pronunciato sui ricorsi relativi alla c.d. concorso riservato disponendone l’accoglimento in sede cautelare con rimessione alla Corte Costituzionale sul caso dei dottorati e precari storici della scuola, nei quali gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia  avevano sollevato questione di legittimità costituzionale relativamente al Decreto Legislativo del precedente governo e sul cui impianto normativo è strutturato anche il prossimo concorso straordinario.

Come si ricorderà, la questione del titolo di dottorato e della sua equipollenza con il percorso di abilitazione all’insegnamento scolastico (attenzione non rispetto all’abilitazione in se ma con riferimento ai rispettivi percorsi) era tornata di attualità, conquistando le prime pagine dei quotidiani nazionali, nell’ambito dell’ammissione al concorsone del 2016. Un tema, sopito per anni, che gli Avvocati Bonetti e Delia hanno portato all’attenzione nazionale con una serie di contenziosi volti a ridare forza ad un nuovo dibattito prima ancora che giudiziario politico e di riforma sul valore del più alto titolo di istruzione europeo.

Il dottorato di ricerca, come è noto, è il più alto titolo di studio conseguibile in Italia come nel resto d’Europa e le azioni attualmente in corso, più che ottenere il singolo ed episodico risultato per il singolo docente, mirano a riattivare un nuovo confronto politico istituzionale che, in un’ottica di riforma del sistema, valorizzi le competenze acquisite dai dottorati non escludendoli ma anzi enfatizzando le loro caratteristiche nell’ambito dell’insegnamento scolastico. Si tratta, dunque, di un’ampia strategia che, necessariamente, deve partire dal contenzioso per giungere ad un auspicato riconoscimento istituzionale del titolo. In tal senso sono in corso petizioni e istanze anche a livello europeo su cui si attendono importanti pronunciamenti.

Inoltre, per quanto riguarda i ricorsi volti ad ottenere la partecipazione al FIT anche per le altre categorie di insegnanti, quali ITP ed AFAM, il TAR Lazio ha confermato l’orientamento espresso dal Consiglio di Stato che, solo qualche settimana fa, come chiarito, aveva rimesso la questione alla Corte Costituzionale, ammettendo, con riserva, i nostri ricorrenti a partecipare alla procedura concorsuale FIT. 

Alcuni di Voi, titolari di provvedimenti favorevoli, dopo essere stati ammessi alle prove, hanno già sostenuto le stesse e addirittura, in alcuni casi, stipulato contratti.

In altri casi, invece, gli Uffici tardano a calendarizzare le prove o non ottemperano ai provvedimenti.

In tali casi è opportuno sollecitare gli uffici competenti anche con le diffide che potrete scaricare gratuitamente dal sito al seguente link.  

Anche in questo caso rappresentiamo che trattasi di modelli generici rimessi a titolo gratuito su Vostra richiesta e che ognuno di Voi dovrà e potrà adattare al caso specifico.

Ciò premesso, restiamo a Vostra disposizione per ogni eventuale ed ulteriore evenienza.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Campagne Mon, 17 Sep 2018 15:46:35 +0000
Migliaia di AFAM abilitati ante 2000 vengono inseriti in II fascia http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1837-migliaia-di-afam-abilitati-ante-2000-vengono-inseriti-in-ii-fascia http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1837-migliaia-di-afam-abilitati-ante-2000-vengono-inseriti-in-ii-fascia Migliaia di AFAM abilitati ante 2000 vengono inseriti in II fascia

In data 27 agosto il Consiglio di Stato ha sospeso le sentenze del TAR per i diplomati AFAM ante 2000 e ne ha disposto l’immediato inserimento in II fascia.

Per primi abbiamo ottenuto, innanzi al Giudice Amministrativo, gli unici provvedimenti favorevoli concernenti l’inserimento in II fascia degli abilitati AFAM (https://www.youtube.com/watch?v=5ju2hQQDCqY&app=desktop) che oggi vengono ribaditi e confermati in Consiglio di Stato.

Il 20 settembre 2018 si discuterà la conferma degli inserimenti suddetti ma, nelle more, i nostri ricorrenti prenderanno gli incarichi in virtù della loro abilitazione e della circostanza che non si erano mai potuti abilitare.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Tue, 28 Aug 2018 10:14:27 +0000
VITTORIA AL CONSIGLIO DI STATO: ACCOLTI I RICORSI AFAM PER LA A023 E PER I C.D. ISEF PER IL FIT http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1831-ennesima-vittoria-al-consiglio-di-stato-accolti-i-ricorsi-afam-per-la-a023-e-per-i-c-d-isef-per-il-fit http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1831-ennesima-vittoria-al-consiglio-di-stato-accolti-i-ricorsi-afam-per-la-a023-e-per-i-c-d-isef-per-il-fit VITTORIA AL CONSIGLIO DI STATO: ACCOLTI I RICORSI AFAM PER LA A023 E PER I C.D. ISEF PER IL FIT

Ben sei tranches di ricorsi per oltre un migliaio di persone sono stati accolti e consentiranno la partecipazione alle prossime prove della fase riservata del FIT.
Trattasi degli AFAM vecchio ordinamento, nuovo ordinamento, del ricorso A023 e gli abilitati all’estero.
Le Camere di Consiglio si svolgeranno il 30 agosto e il 20 settembre.

I provvedimenti sono già stati notificati alle amministrazioni per farvi sostenere le prove. Vi invitiamo pertanto a chiedere informazioni agli uffici scolastici e a recarvi all’orale della fase agevolata del fit muniti del provvedimento allegatovi alla mail.
Per tutti coloro che hanno ottenuto il provvedimento di accoglimento del Consiglio di Stato diretto alla partecipazione della prova del FIT. Vi riportiamo alcune deduzioni emerse nelle nostre riunioni a cui Vi invitiamo sempre a partecipare.


Abbiamo già notificato i provvedimenti che sono allegati alla mail inviataVi e che sono comunque estraibili dal sito di giustizia amministrativa:https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/RicercaNew/index.html?showadv=true&tipoRicerca=Provvedimenti, (indicando il Vostro nome nonché Michele Bonetti).Sarà vostro onere informarVi se le commissioni per l’espletamento della prova orale si sono riunite o si devono ancora riunire. Nel primo caso (telefonando e visionando anche la documentazione pubblicata da parte degli uffici). dovrete chiedere di essere “calendarizzati” per la data prevista per la Vostra lettera. Qualora la prova per Voi prevista si fosse già tenuta dovrete richiedere di essere esaminati in coda.


Ad oggi non stiamo riscontrando particolari problemi e gli uffici stanno ottemperando.
Tuttavi,  qualora e se non riusciste a sostenere le prove, presentatevi muniti con il provvedimento in mano e chiedete comunque di sostenere la prova e di verbalizzare la Vostra presenza a verbale.
Qualora e se si opponessero al sostenimento della prova e alla verbalizzazione della Vostra presenza, valutate anche la possibilità di rivolgervi alle Autorità competenti rappresentando che non si sta ottemperando ad un ordine giudiziario e comunque in ogni caso formalizzate il tutto in una pec che inoltrerete agli uffici.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Scuola Wed, 25 Jul 2018 09:27:08 +0000
DOPO GLI ITP ANCHE GLI AFAM VENGONO IMMESSI IN II FASCIA http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1822-dopo-gli-itp-anche-gli-afam-vengono-immessi-in-ii-fascia http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1822-dopo-gli-itp-anche-gli-afam-vengono-immessi-in-ii-fascia DOPO GLI ITP ANCHE GLI AFAM VENGONO IMMESSI IN II FASCIA

È del 18 giugno 2018 il decreto del Consiglio di Stato che dispone il primo grande inserimento in II fascia delle G.I. degli insegnanti AFAM che hanno conseguito il titolo secondo la disciplina del vecchio ordinamento.

I giudici di Palazzo Spada hanno ritenuto fondate le richieste dei ricorrenti che richiedevano il riconoscimento del titolo AFAM, conseguito prima del 2000 o comunque al termine di percorsi di studi di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica avviati entro la medesima data, come abilitante e, dunque, valido all’inserimento nella II fascia G.I.

È un’importante vittoria” commentano gli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia che hanno patrocinato il ricorso “i ricorrenti, in forza del decreto del Consiglio di Stato hanno mantenuto il loro inserimento in graduatoria e, in alcuni casi, sono stati addirittura ammessi a partecipare alla fase semplificata del FIT”.

Il provvedimento del Consiglio di Stato dovrà essere confermato all’esito dell’udienza calendarizzata per il giorno 20 settembre 2018, ma i ricorrenti potranno essere convocati per stipulare i contratti per il prossimo anno scolastico.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Precari della scuola Tue, 10 Jul 2018 07:16:27 +0000
Resoconto riunione Afam http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1821-resoconto-riunione-afam http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1821-resoconto-riunione-afam Resoconto riunione Afam

Care e Cari tutti,

di seguito un breve resoconto sulla riunione di venerdì 6 luglio per tutti gli Afam.

Con la presente, considerando le difficoltà delle argomentazioni e le esigenze di chiarezza, Vi invito, sempre nei limiti del possibile, alla massima partecipazione alle nostre riunioni informative.

Dopo le prime vittorie ottenute dal nostro studio dinanzi al TAR https://m.youtube.com/watch?v=5ju2hQQDCqY che aveva proseguito nel mese di dicembre a rinnovare la tutela monocratica accolta, si è assistito ad un’inversione dell’indirizzo giurisprudenziale. Vi sono stati, così, plurimi rigetti, anche con sentenza, su contenziosi non da noi patrocinati che ci hanno portato a desistere dalla richiesta di decisione in attesa della pronuncia del Consiglio di Stato. Il Consiglio di Stato si è poi espresso su diversi appelli, sempre da noi non patrocinati  nonché nella fase cautelare (dunque con un ampio margine di modificabilità della propria posizione). Le prime pronunce sono state negative fino a quando con decreto del Consiglio di Stato del 18 giugno 2018 (per il quale si terrà udienza in camera di consiglio in data 20 settembre) è stata riaperta la battaglia consentendo l’inserimento in II fascia di un cospicuo gruppo di ricorrenti facente parte di un’azione collettiva.

A seguito di tale pronuncia cautelare positiva gli uffici scolastici hanno per molti addirittura consentito l’accesso alla fase transitoria del FIT.

 Alla luce di tale ultima vittoria che, se pure in via provvisoria ha riaperto uno spiraglio, abbiamo ritenuto di introitare tutte le cause per la decisione al fine di provare, a seguito di un rigetto probabile da parte del TAR, a ribaltare la questione dinanzi al Consiglio di Stato.

Gli unici accoglimenti ad oggi hanno riguardato i così detti “AFAM - ANTE” ovvero coloro che hanno conseguito il titolo entro il 2000 o al termine di percorsi di alta formazione artistica, musicale e coreutica avviati entro la medesima data.

Questa situazione di incertezza ci induce ad insistere nuovamente in tale campagna e a non arrenderci proponendo anche ulteriori tranche per le graduatorie di istituto. Per aderire alle azioni visitare il link http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1807-aggiornamento-delle-g-i-del-personale-docente-al-via-i-nuovi-ricorsi

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Mon, 09 Jul 2018 13:23:29 +0000
Riunione con i ricorrenti AFAM - 6 luglio 2018 alle ore 16.00 http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1816-riunione-con-i-ricorrenti-afam-6-luglio-2018-alle-ore-16-00 http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1816-riunione-con-i-ricorrenti-afam-6-luglio-2018-alle-ore-16-00 Riunione con i ricorrenti AFAM - 6 luglio 2018 alle ore 16.00

Venerdì 6 luglio 2018, dalle ore 16.00, presso lo studio legale Avv. Michele Bonetti & Partners si terrà una riunione per tutti i ricorrenti con titolo AFAM al fine di chiarire la situazione di tutte le azioni intraprese con il nostro studio.   

Vi invitiamo, quindi, ad intervenire all'incontro che si terrà presso la sede di Via San Tommaso d’Aquino n. 47 in Roma.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Mon, 25 Jun 2018 11:28:21 +0000
G.I.: RICORSO PER GLI INSEGNANTI IN POSESSO DI TITOLO AFAM http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1803-g-i-ricorso-per-gli-insegnanti-in-posesso-di-titolo-afam http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1803-g-i-ricorso-per-gli-insegnanti-in-posesso-di-titolo-afam G.I.: RICORSO PER GLI INSEGNANTI IN POSESSO DI TITOLO AFAM

Come noto, l’ultimo aggiornamento delle G.I. del personale docente per il triennio 2017/2020 si è concluso il 24 giugno del 2017, data ultima per poter presentare la relativa domanda di inserimento.

Il nuovo DDG, pubblicato in data 11.05.2018, disciplina l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, secondo quanto già previsto dalle precedenti disposizioni dei D.M. n. 326/2015 e n. 335/2018.

Lo Studio legale sta predisponendo il nuovo ricorso straordinario innanzi al Presidente della Repubblica volto a tutelare la posizione di tale categoria.

Il costo dell'azione è di euro 90,00, i quali comprendono tutti gli oneri del giudizio, ad eccezione di motivi aggiunti e atti di trasposizione eventuali e non prevedibili. Si specifica che non sono previste restituzioni delle somme versate, pertanto vi chiediamo di  prestare la massima attenzione al momento dell'esecuzione del bonifico. 

Tale specificazione deve intendersi come formale preventivo richiamato nella procura la quale riporta le nuove prescrizioni imposte dalla Legge e dal codice deontologico.

 

 MODALITA' DI ADESIONE

 

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

 

1. Scaricare la procura allegata.

 

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

 

3. Effettuare il pagamento alle coordinare allegate di euro 90,00.

 

4.   Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all’indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

 

- dichiarazione sostitutiva di certificazione;

- due procure in originale e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F. e la dicitura “ II fascia G.I.+ CATEGORIA DI APPARTENENZA” - ES. MARIO ROSSI, C.F., II fascia G.I. + AFAM).

Sulla busta deve essere apposta la scritta “II fascia G.I. + CATEGORIA DI APPARTENENZA” e ogni busta deve contenere una sola adesione (ES. G.I. + AFAM).

 

5. Inoltrare a mezzo e-mail a info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “II fascia G.I. + CATEGORIA DI APPARTENENZA” (ES. G.I. + AFAM).

 

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente form online:

  https://goo.gl/forms/GTZmOufSnTQJAUX22

 

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE DOVRÀ PERVENIRE PRESSO LO STUDIO ENTRO E NON OLTRE IL 23 AGOSTO 2018.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Precari della scuola Fri, 25 May 2018 17:32:54 +0000
FIT: Domenica 15 aprile riunione in diretta Facebook http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1788-fit-domenica-15-aprile-riunione-in-diretta-facebook http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1788-fit-domenica-15-aprile-riunione-in-diretta-facebook FIT: Domenica 15 aprile riunione in diretta Facebook

Domenica 15 aprile, dalle ore 15 alle 15.45, si terrà una riunione in diretta Facebook insieme a Valeria Bruccola in cui risponderemo a tutte le Vostre domande in merito ai ricorsi Fit appena depositati e sui prossimi ricorsi straordinari da inoltrare. 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Thu, 12 Apr 2018 07:10:16 +0000
FIT, RICORSO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER GLI INSEGNANTI IN POSSESSO DI TITOLO AFAM http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1747-fit-ricorso-per-gli-insegnanti-in-possesso-di-titolo-afam http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1747-fit-ricorso-per-gli-insegnanti-in-possesso-di-titolo-afam FIT, RICORSO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER GLI INSEGNANTI IN POSSESSO DI TITOLO AFAM

In vista del concorso riservato 2018 relativo al c.d. FIT e previsto dalla fase transitoria di cui al Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017 per il riordino, l'adeguamento e la semplificazione del sistema di formazione iniziale e di  accesso nei ruoli dei docenti sia su posti comuni sia di sostegno, si riportano di seguito le istruzioni per l'adesione al ricorso da parte degli insegnanti in possesso di titolo AFAM.

Il costo dell'azione è di euro 90,00, i quali comprendono tutti gli oneri del primo grado di giudizio, ad eccezione di motivi aggiunti eventuali e non prevedibili. Il costo del secondo grado di giudizio, eventuale e facoltativo, qualora necessario si assesterà circa sulla stessa cifra e il quantum potrebbe variare anche a seconda del numero degli aderenti.

Tale specificazione deve intendersi come formale preventivo richiamato nella procura la quale riporta le nuove prescrizioni imposte dalla Legge e dal codice deontologico.

 MODALITA' DI ADESIONE

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento alle coordinare allegate di euro 90,00.

4.   Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all’indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- dichiarazione sostitutiva di certificazione;
- due procure in originale e sottoscritte;
- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F. e la dicitura “FIT + CATEGORIA DI APPARTENENZA” - ES. MARIO ROSSI, C.F., FIT + AFAM).
Sulla busta deve essere apposta la scritta “FIT + CATEGORIA DI APPARTENENZA” e ogni busta deve contenere una sola adesione (ES. FIT + AFAM).

5. Inoltrare a mezzo e-mail a info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “FIT + CATEGORIA DI APPARTENENZA” (ES. FIT + AFAM).

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente form online: https://goo.gl/forms/hvkUUy9nqjObbGn73

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE DEVE PERVENIRE ENTRO IL 20 MAGGIO 2018.

Si rappresenta che in caso di recesso la quota è trattenuta dallo studio per l'elaborazione e la lavorazione della pratica, esame della documentazione, studio della controversia, catalogazione dei dati, fascicolazione, fatturazione ed eventuale storno.

SI INVITA A PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE NELL'INSERIMENTO DEI DATI CON L'AVVERTIMENTO CHE LE COMUNICAZIONI DA PARTE DELLO STUDIO AVVERRANNO A MEZZO E-MAIL ALL'INDIRIZZO INDICATO AL MOMENTO DELLA COMPILAZIONE DEL FORM.

Il cliente è invitato espressamente alla partecipazione alle riunioni pubbliche e on-line nonchè alla consultazione del sito internet www.avvocatomichelebonetti.it e al fine di una corretta informazione sull'azione dovrà sempre leggere con attenzione l'email collettive inoltrate dallo studio. Si precisa che per legge non è riportabile, a pena di inammissibilità, nel ricorso una specificazione delle posizioni individuali, trattandosi per l'appunto di un ricorso di natura collettiva che non comprende consulenze individuali che lo studio, contro il suo interesse, invita a non richiedere per non depotenziare l'azione cumulativa.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio tramite mail o pec.  Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

Non è ammesso inserire in una solo busta la documentazione di più ricorrenti.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

In merito alle nostre azioni per l’adesione al ricorso per la partecipazione alla fase transitoria del FIT Vi informiamo che abbiamo prorogato la data di adesione fino al giorno 20 MAGGIO 2018, data di ricezione della documentazione presso il nostro studio e rappresentiamo sin da ora che non ci saranno ulteriori proroghe.

Precisiamo che solo il completamento delle tre procedure (1. Inoltro della documentazione di adesione al ricorso a mezzo e-mail all’indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it2. Inoltro della documentazione di adesione al ricorso in originale a mezzo raccomandata a.r. URGENTE all’indirizzo Avv. Michele Bonetti via San Tommaso d’Aquino n. 47, 00136 – Roma. Detta documentazione DEVE pervenire entro e non oltre il giorno 20 MAGGIO 2018 a pena di esclusione dal ricorso e il perfezionamento della consegna sarà visionabile tramite il servizio “dove/quando” messo a disposizione da Poste Italiane al link https://www.poste.it/cerca/index.html#/3. Compilazione del form on-line. Si chiede di prestare particolare attenzione nella compilazione del form on-line precisando che qualunque errore, che sarà eventualmente successivamente riscontrato, dovuto a disattenzione nella compilazione sarà solo a Voi attribuibile) sarà ritenuto idoneo a perfezionare l'adesione al ricorso.

Considerando che per una parte della giurisprudenza amministrativa è richiesto l’inoltro della domanda di partecipazione al concorso, abbiamo ritenuto di rimettervi in allegato la domanda da inoltrare a mezzo pec e/o a mezzo raccomandata a.r. agli indirizzi del M.I.U.R. e presso l’Ufficio Scolastico Regionale presso cui intendete sostenere il concorso. Per quanto concerne gli indirizzi degli USR ognuno di Voi dovrà reperite quello di riferimento per procedere con pec e/o raccomandata a.r. Per quanto concerne, invece, la domanda da inoltrare necessariamente al M.I.U.R. dovrete utilizzare tutti gli indirizzi pec di seguito indicati uffgabinetto@postacert.istruzione.itdpit@postacert.istruzione.itdgpersonalescuola@postacert.istruzione.it e l’indirizzo ove spedire la raccomandata a.r. è M.I.U.R., Viale Trastevere n. 76/a, 00153 – Roma.

Si ricorda, così come prevede il bando, che alla domanda deve essere allegato un valido documento di identità. Si rappresenta, inoltre, che in caso di plurimi titoli idonei alla partecipazione al concorso o di numerosi titoli di servizio, potrete stampare più copie delle relative pagine della domanda (rispettivamente pagina 3 e pagina 10 del modello allegato) e aggiungerle all'occorrenza.

L'INOLTRO DELLA DOMANDA, ANCHE SE FUORI TERMINE, E' FORTEMENTE CONSIGLIATO. Si specifica e ribadisce che la domanda per il "concorso" va inoltrata al M.I.U.R. e all’USR e non allo studio legale.

La documentazione per la partecipazione al "ricorso" va, invece, inoltrata allo studio legale.

La domanda, quindi, non dovrà esserci inoltrata ma dovrà essere da Voi trattenuta in copia con le relative ricevute di spedizione e di ritorno (e/o di accettazione e consegna in caso di inoltro della pec).

La domanda di partecipazione al concorso potrà essere effettuata anche su altri modelli, tuttavia si consiglia l’inoltro di quella predisposta dallo studio legale che cerca di riproporre quella presente sulla piattaforma on-line. Si ricorda che la stessa dovrà essere semplicemente compilata con le modalità previste per qualunque altro soggetto partecipante alla fase transitoria del FIT. Trattasi, a nostro avviso, di una possibile condizione di ammissibilità del ricorso. Lo studio non fornirà informazioni sulla compilazione della domanda trattandosi, per l’appunto, di aspetti formali di natura concorsuale, tuttavia alcune associazioni di riferimento forniranno consulenza on-line. Si fornisce all’uopo l’indirizzo e-mail dell’associazione ADIDA: adida.associazione@gmail.com.

La quota di partecipazione al ricorso è di euro 90,00 omnicomprensiva di tutte le spese del primo grado di giudizio comprensive di pubblici proclami. È escluso il grado di appello (cautelare e di merito e che verosimilmente, SE interverrà, sarà quantificato con onorari similari a quelli di primo grado), sono esclusi altresì i motivi aggiunti (allo stato non previsti e prevedibili).

Sono escluse consulenze su questioni personali e individuali a cui lo studio risponderà a titolo gratuito nelle riunioni pubbliche e online che periodicamente si tengono tramite le strutture associative di riferimento. Il cliente per tenersi aggiornato è tenuto a consultare il sito internet dello studio www.avvocatomichelebonetti.it. Difatti lo studio comunicherà mediante l’inoltro di informazioni a mezzo e-mail sulla situazione generale del contenzioso non rispondendo, in linea di massima, a richieste individuali, personali o specifiche che esulano dal ricorso collettivo.

La quota di euro 90,00 omnicomprensiva è scollegata da ogni forma di iscrizione ad associazioni e sindacati, trattandosi di un’adesione diretta con lo studio legale.

Per ogni chiarimento sulla fase transitoria del FIT consultate le nostre FAQ al link http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1772-faq-sulla-fase-transitoria-del-fit

Al fine di visionare le regole del bando si rimettono in allegato gli atti ministeriali pubblicati in G.U. in data 9 e 16 febbraio 2018 nonchè il modello di domanda cartacea predisposto dallo studio.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Scuola Mon, 18 Dec 2017 15:23:19 +0000
RICORSI STRAORDINARI SOLO PER LE G.A.E. #AFAM #ITP #DIPLOMATIMAGISTRALI #CONGELATI #DEPENNATI http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1678-ricorsi-straordinari-solo-per-le-g-a-e-afam-itp-diplomatimagistrali-diplomalinguistico-congelati-depennati http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1678-ricorsi-straordinari-solo-per-le-g-a-e-afam-itp-diplomatimagistrali-diplomalinguistico-congelati-depennati RICORSI STRAORDINARI SOLO PER LE G.A.E. #AFAM #ITP #DIPLOMATIMAGISTRALI #CONGELATI #DEPENNATI

Proseguono i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica per le G.A.E.

Le azioni legali che consigliamo fortemente sono quelle per le categorie degli AFAM, dei diplomati magistrali, dei congelati SSIS, dei depennati (per cui vi è un orientamento favorevole di secondo grado) e degli ITP (sebbene non si sia formato ancora un orientamento univoco sul punto).

Le adesioni dovranno pervenire entro il 30 settembre 2017.

Ricordiamo che chi ha già un provvedimento cautelare di accoglimento del Giudice Amministrativo (non Giudice del Lavoro), a nostro avviso, non deve ricorrere (le precisazioni sono indicate qui).

Pertanto, l’azione è consigliabile sostanzialmente a chi non è ancora inserito nelle GAE.

Per accedere alle nostre azioni, dovrete seguire quanto previsto ai seguenti link:

  1. Docenti in possesso di diploma AFAM. Per aderire al ricorso cliccare qui;
  2. Docenti in possesso di diploma di maturità magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002. Per aderire al ricorso cliccare qui;
  3. Docenti in possesso di diploma ITP. Per aderire al ricorso cliccare qui;
  4. Congelati SISS. Per aderire al ricorso cliccare qui;
  5. Docenti depennati dalle graduatorie per mancato aggiornamento. Per aderire al ricorso cliccare qui;

Per le categorie del Personale educativo, dei docenti abilitati all'estero, dei docenti idonei al concorso, dei dottori di ricerca e dei docenti inseriti nella IV fascia per tali categorie Vi preghiamo di rivolgerVi direttamente allo studio inoltrando una mail a info@avvocatomichelebonetti.it

Per quanto concerne la categoria dei depennati vi invitiamo a non conforderVi con quest'altra categoria di docenti depennati ITP già in possesso di provvedimento favorevole.

Il termine dell’8 luglio 2017, da noi indicato, era per l’inoltro della domanda che consigliamo comunque di inviare ANCHE SE FUORI TERMINE, pur non ritenendola strettamente necessaria all’azione considerando il diverso approccio sulla questione da parte degli Uffici Scolastici. Anche se fuori termine, Vi invitiamo ad inoltrare detta domanda rimessa in calce alla presente, leggendo altresì il seguente link.

Si specifica che la somma richiesta comprende tutto il primo grado di giudizio (fase cautelare, fase di merito, pubblici proclami, motivi aggiunti, etc. Ad esempio: € 90 per i diplomati magistrali per tutto il primo grado). Qualora si aderisca a due ricorsi si devono inoltrare due distinte adesioni per raccomandata a.r. seguendo per due volte tutte le procedure (ad esempio nel caso di un diploma Itp e un diploma magistrale bisogna compilare due form, mandare due raccomandate con le diciture Itp e magistrale nella busta e con distinte procure, pagare due volte le somme etc.)

Si specifica inoltre che, trattasi di uno studio legale, dunque, non vi sono costi aggiuntivi di tessere e trattenute sindacali. Lo studio collabora con i movimenti e le associazioni più libere di docenti, che spesso e volentieri, agiscono gratuitamente, coadiuvando i ricorrenti, anche per le fasi sindacali più complesse e collabora con i sindacati ritenuti più affidabili, concreti e seri che spesso si diversificano in base alla sede territoriale in cui sono presenti.

Si ribadisce che il ricorrente avrà contatto solo con lo studio legale, senza alcuna indicazione che esuli dalla propria sfera di competenza giuridica e tecnica.

Precisiamo infine che, in caso di rinuncia o revoca del mandato, i prezzi pattuiti rimarranno gli stessi, senza chiedere parcelle piene, che altre strutture accompagnano alla revoca al mandato, per tenere vincolati i propri iscritti. 

Per quanto concerne coloro che volevano avanzare ricorso ordinario al T.A.R. si precisa che tutta la documentazione pervenuta oltre i termini di legge sarà inserita nella prossima categoria dei ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica per cui i termini sono diversi e maggiori.

Trattasi di un ricorso di natura collettiva dove non è possibile avanzare richieste individuali e le comunicazioni interverranno collettivamente tramite il nostro sito internet, tramite e mail collettive inoltrate in ogni fase processuale, su canali social, riunioni pubbliche tramite le piattaforme team speak con diretta partecipazione degli interessati e con riunioni de visu in vari punti dell’Italia alla presenza degli avvocati dello studio legale.

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) Precari della scuola Thu, 21 Sep 2017 15:44:20 +0000