Martedì, 29 Novembre 2016 12:11

PARTE L’AZIONE COLLETTIVA PER I MEDICI SPECIALIZZATI DALL’A.A. ACCADEMICO 1978/1979 ALL’ANNO ACCADEMICO 2005/2006, CHE NON ABBIANO ANCORA INCARDINATO ALCUN GIUDIZIO.

Pubblicato in Medici specialisti 82/91

PARTE L’AZIONE COLLETTIVA PER I MEDICI SPECIALIZZATI DALL’A.A. ACCADEMICO 1978/1979 ALL’ANNO ACCADEMICO 2005/2006, CHE NON ABBIANO ANCORA INCARDINATO ALCUN GIUDIZIO.

La vicenda degli ex specializzandi risale agli anni ’80, quando furono promulgate le direttive europee 75/362/CEE, 75/363/CEE e 82/76/CEE che imponevano agli Stati membri di corrispondere il giusto compenso ai camici bianchi per gli anni di specializzazione post laurea, in medicina.

Tuttavia solo con il d.lgs. n. 257/1991, con circa dieci anni di ritardo, lo Stato italiano procedeva a dare una prima e parziale attuazione alla direttiva n. 76 del 1982 con la previsione di una borsa di studio erogata annualmente, e veniva introdotto il concetto di una formazione specialistica retribuita e a tempo pieno.

Ad innovare il mondo delle specializzazioni mediche interveniva nuovamente nel 1999 il decreto legislativo n. 368 che abrogava il sopra menzionato decreto legislativo 257/91, sostituendo la borsa di studio con l’introduzione di un contratto di formazione-lavoro, ma senza prevederne l'immediata applicazione.

Solo sei anni più tardi con la Legge. 23 dicembre 2005, n. 266 è stato espressamente previsto che tale diverso assetto retributivo si applicasse a decorrere dall'anno accademico 2006-2007.

Evidente dunque che a causa dei tardivi ed incompleti interventi normativi predisposti sul punto dallo Stato italiano, sino al 2007, i medici specializzandi sono stati totalmente privati della possibilità di far valere il loro diritti dinanzi ai giudici nazionali.

Avendo pertanto lo Stato italiano mancato di adempiere sino all’anno accademico 2006/2007 agli obblighi che gli derivavano dalla Direttiva 93/16, così come definiti proprio dal D.lgs n. 368/1999, lo stesso dovrà rispondere dell’inadempimento e risarcire i medici ex specializzandi.

Tale assunto trova conferma nella circostanza per cui, la situazione di danno creatasi a seguito della mancata ottemperanza, si è configurata fin tanto che è perdurato il comportamento omissivo del legislatore nazionale.

Ciò premesso, la Fp Cgil Medici, a fronte del DDL 2400 in discussione in Parlamento, ha già chiesto che siano riconosciuti i dovuti riconoscimenti economici a tutti i medici ex specializzandi 1978/2006, anche senza presentazione di ricorso.

A maggior tutela di tutti i medici interessati ritiene comunque di promuovere un ricorso con il patrocinio dell’avv. Michele Bonetti, che presenterà azioni collettive per i medici specializzati a partire dall’anno accademico 1978/1979 all’anno accademico 2005/2006, che non abbiano ancora incardinato alcun giudizio. Il costo dell’azione dinanzi al Tribunale è pari ad € 100,00 onnicomprensivi (accessori di legge, I.V.A. e Cassa Forense) per coloro che risultino iscritti al suddetto sindacato (di cui si rimette di seguito il link: http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/24432), da versare al momento dell’adesione (per gli iscritti sarà necessario allegare copia della tessera della Fp Cgil, o, in alternativa, della copia di un cedolino 2016/2017 con trattenuta Fp Cgil).

Per coloro i quali invece non risultino iscritti alla organizzazione sindacale in parola, il costo dell’azione è pari ad € 500,00 da corrispondere in due tranche da € 250,00 cadauna (la prima da corrispondere al momento dell’adesione la seconda entro i 90 giorni successivi).

PER ADERIRE E’ NECESSARIO SEGUIRE LE ISTRUZIONI DI SEGUITO RIPORTATE

A) Compilare il form on-line cliccando sul link indicato di seguito https://goo.gl/forms/3r7MWx2XWYtbFhK13

- Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina;

- Stampare due copie della procura da compilare e firmare in originale (ATTENZIONE: LA SOTTOSCRIZIONE DEVE ESSERE MESSA A PENNA);

- Effettuare la prima tranche di pagamento (€ 250,00) alle coordinate allegate in fondo alla pagina (nella causale del bonifico dovrete inserire il Vostro nome, cognome e la categoria del ricorso: “ricorso medici specializzati”)

B) DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

- Diploma di specializzazione (oppure certificazione equipollente attestante anno di iscrizione al corso durata del corso e Scuola di Specializzazione);

- Documentazione attestante la data di immatricolazione alla Scuola di Specializzazione e la durata legale del corso di studi;

- Autocertificazione attestante la mancata percezione di qualsivoglia emolumento economico durante la frequenza della Scuola di Specializzazione;

- Eventuale atto di interruzione dei termini di prescrizione inoltrato direttamente dall’interessato;

- Eventuale copia della tessera di iscrizione 2016 alla Fp Cgil oppure di un cedolino 2016/2017 con trattenuta Fp Cgil.

Tutta la documentazione di cui ai punti A e B dovrà essere inoltrata in originale a mezzo raccomandata a/r all’indirizzo “Studio Legale Bonetti & Partners, via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136 – Roma” Altresì la scansione di tutti i documenti inoltrati a mezzo raccomandata a/r, andrà anticipata a mezzo mail al seguente indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. N.B. ATTENZIONE: QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE DOVESSE GIUNGERE IN MANIERA PARZIALE O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA.

DOWNLOAD ALLEGATI

- Procura

- Coordinate

Visite oggi 84

Visite Globali 1789575