Specializzazioni mediche

Il Consiglio di Stato, stavolta su sentenza, ha accolto il ricorso di circa venti medici che chiedevano di entrare nelle scuole di specializzazione ove avrebbero avuto diritto in virtù del loro punteggio se il bando non avesse previsto una specifica decadenza. “In tal modo chi era stato costretto a scegliere una specializzazione in otorinolaringoiatra può oggi, ad esempio, diventare medico chirurgo” a parlare sono gli avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, patrocinatori in appello insieme all’avvocato Umberto Cantelli per conto della F.P. CGIL Medici – “Tale tipologia di ricorsi ha consentito anche la modifica di tale illegittima decadenza nel concorso…
Il Consiglio di Stato ha accolto tutti gli appelli sulle specializzazioni mediche riviando al T.A.R. ogni decisione sull'ammissione, anche temporanea, di tutti i ricorrenti. Anche in ragione della sessione feriale della camera di consiglio, il Consiglio di Stato ha nuovamente rimbalzato al T.A.R. ogni decisione sul primo discusso concorso nazionale. La posizione definitiva del Consiglio di Stato dovrebbe essere resa nota a breve quando verranno pubblicate le sentenze definitive sui due giudizi pilota assunti in decisione alla stessa udienza del 27 agosto. Non resta, pertanto, che attendere la pubblicazione di queste sentenze prima di poter fare previsioni sull'esito di questo…
Giovedì, 06 Agosto 2015 10:18

SSM: 50 RICORRENTI AMMESSI

Scritto da
Pubblicato in Specializzazioni mediche
In data 31 luglio il TAR del Lazio ha ammesso 50 ricorrenti in sovrannumero a seguito della loro illegittima decadenza dalle graduatorie. I dottori ora, pur se con riserva, potranno specializzarsi nella scuola ambita e con la borsa. In allegato il provvedimento vittorioso. I ricorrenti, già contattati, sono invitati alla riunione di oggi alle ore 12:00 o in alternativa, qualora non potessero, alla riunione di giovedì 13 agosto alle ore 17:00, in cui forniremo tutte le informazioni del caso.
Il Tar del Lazio ha confermato, in data odierna, quanto già stabilito con decreto in data 17 luglio 2015, in riferimento all’ammissione dei ricorrenti che erano stati illegittimamente esclusi, a causa di un malfunzionamento del sistema informatico predisposto all’accettazione delle domande degli aspiranti, dalle prove selettive per l’accesso alle scuole di specializzazione in medicina per l’a.a. 2014/2015.Rilevata, infatti, l’imminenza delle prove di ammissione alle Scuole di Specializzazione, conclusesi in data odierna, il Collegio del Tar ha affermato sussistere “il pregiudizio alla posizione di parte ricorrente che sarebbe stata esclusa dalla procedura per un disguido del sistema informatico”, disponendo, pertanto, l’ammissione…
A seguito delle vittorie al T.A.R. ed al Consiglio di Stato, già dal mese di maggio e, da ultimo, dopo la rivoluzione al Consiglio di Stato del 4 giugno, in tutti gli Atenei sono in corso le immatricolazioni dei primi nostri ricorrenti. Hanno già provveduto decine di Università, in cui i nostri giovani medici sono già nei reparti come da ordine del Giudice amministrativo: da Messina a Pavia, da Milano a Siena, sino a Roma. Tra qualche giorno scadrà il termine per la presentazione delle domande al nuovo concorso per l'ammissione alle scuole di specializzazione le cui prove sono fissate…
Il Consiglio di Stato, sez. VI giurisdizionale, a seguito dell’udienza del 4 giugno 2015, ha oggi pubblicato le ordinanze 2462, 2441, 2464, 2463, 2461 del 5 giugno 2015 che consentono l’ingresso sovrannumerario negli ospedali e nei reparti di una prima decina di medici giovani che avevano presentato il ricorso promosso dalla Fp Cgil Medici, con il patrocinio degli avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli, avverso le gravi irregolarità del noto concorso delle specializzazioni mediche, dove avevano invertito le prove dei test ed in cui il Ministro Giannini aveva inizialmente annullato il concorso, salvo poi tornare indietro sui suoi…
Carissimi, il Consiglio di Stato ha disposto il sovrannumero e non solo sui provvedimenti cautelari (c.d. sospensive) ma anche su una sentenza di merito del Tar del Lazio che è stata così sospesa. Dunque stavolta non si torna al Tar. Difatti, anche se vi sono ordinanze appellate nella giornata di ieri, è chiaro che con il ribaltamento delle sentenze del Tar si apre una nuova era che verrà definita nel merito al Consiglio di Stato il 24 novembre 2015. Arrivo subito al punctum dolens della questione. L’inserimento sovrannumerario alle Scuole di Specializzazione è senza borsa. In primis chiariamo che la…

Visite oggi 193

Visite Globali 2005017