Mercoledì, 27 Marzo 2019 18:30

RICORSO PER L’ASSEGNAZIONE DELLA CATTEDRA DA FIT AGLI INSEGNANTI ABILITATI ALL’ESTERO CON RISERVA (IN ATTESA DI RICONOSCIMENTO DEL TITOLO)

Pubblicato in Precari della scuola

A seguito dell’espletamento della procedura concorsuale semplificata di cui al D. Lgs. 59/2017 e della conseguente approvazione delle graduatorie, non è stato consentito agli insegnanti abilitati all’estero e in attesa di riconoscimento del titolo di scegliere la scuola presso cui effettuare il terzo anno del FIT.

Le cattedre, dunque, sono state “congelate” in attesa dello scioglimento delle riserve pendenti (dunque in attesa di riconoscimento del titolo estero da parte del MIUR).

 

La scelta dell’Amministrazione è illogica e discriminatoria, per tale ragione il nostro studio avvia due distinte tipologie di ricorso per tutelare al meglio tutti gli insegnanti in detta situazione:

1. Ricorso al TAR o al Presidente della Repubblica se la graduatoria è stata approvata dopo il 15 febbraio 2019.

Per tale azione il costo è di euro 150,00 qualora si raggiunga il numero minimo di 10 adesioni.

Lo studio, comunque, consiglia di valutare azioni individuali da proporre tramite ricorsi mirati e specifici per le singole posizioni.

2. Ricorso al Giudice del Lavoro se la graduatoria è stata approvata prima del 15 febbraio 2019.

In tal caso bisognerà compilare il seguente form https://forms.gle/mTm5ueF33eHvkvi76 e contattare lo studio singolarmente al fine di valutare i tempi e i costi dell’azione che dovrà essere proposta su base locale.

 

Modalità di adesione per il ricorso dinanzi al TAR del Lazio o al Presidente della Repubblica:

1.             Scaricare la procura allegata.

2.             Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3.             Effettuare il pagamento di euro 150,00 alle coordinate allegate.

4.             Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all’indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti & Partners, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- copia del documento di identità;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura “FIT Abilitati all’estero”).

Sulla busta deve essere apposta la scritta “FIT Abilitati all’estero” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5.             Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “FIT Abilitati all’estero”.

6.             Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM on line https://forms.gle/NkTLaqNM7vjVwmRBA

7.             Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 30 aprile 2019 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI.

 Non riteniamo che vi saranno problemi per il raggiungimento del numero minimo di partecipanti alle azioni. In ogni caso è fissato il tetto minimo di 10 ricorrenti.

Visite oggi 16

Visite Globali 2757889