Avvocato Michele Bonetti

Avvocato Michele Bonetti

Il CdS ha accolto l’appello del ricorso collettivo dell’Adida patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli riformando l’ordinanza del Tar del Lazio e accogliendo l’istanza cautelare ai fini di una sollecita fissazione dell’udienza di merito.

Per gli Avvocati Bonetti e Delia si tratta di “una vittoria epocale sull’esclusione dei laureati in Scienze della Formazione ed illegittimamente esclusi dalle Graduatorie ad Esaurimento. Il Consiglio di Stato ha ritenuto meritevoli di approfondimento le censure dedotte in primo grado anche in relazione al carattere di irragionevolezza della previsione di esclusione degli iscritti al corso di Laurea in Scienze della Formazione a partire dall’anno accademico 2007/08 anche quando costoro abbiano conseguito la laurea in epoca precedente agli studenti iscritti negli anni precedenti al 2007/2008”. 

E' il primo attesissimo concorso con graduatoria nazionale della storia. Quello della graduatoria unica che, grazie ai nostri ricorsi, siamo riusciti ad imporre al MIUR prima sui test di accesso a MEDICINA, ODONTOIATRIA, VETERINARIA e ARCHITETTURA ed oggi, sulla base dei medesimi principi espressi dal TAR Lazio e dal Consiglio di Stato, caratterizza le ammissioni alle scuole di specializzazione in Medicina.

Oltre al nostro ariete e cavallo di battaglia, ovvero il Maxi ricorso, vi sono delle tipologie di ricorsi che potrebbero essere avanzate in specifiche problematiche anche di punteggio, e che consigliamo solo qualora vi siano gli estremi ed i requisiti e previo accordo con il nostro studio.

La prova nazionale di ammissione alle scuole di specializzazione mediche è stata caratterizzata da numerose irregolarità durante l’espletamento della prova (aule non idonee, differente metro di trattamento nei controlli da parte delle Commissioni, violazioni della divisione in aula dei candidati anche rispetto alle indicazioni del bando, interruzione delle prove a causa di black out o guasti ai computer con differenti scelte da parte della Commissione di far ripetere la prova al singolo candidato o a tutta l’aula) e nella fase di formulazione dei quesiti. A nostro modo di vedere anche la fase preparatoria al concorso (bando di concorso, attribuzione e valutazione del curriculum) è censurabile in quanto alcune categorie di candidati sono di fatto penalizzate nella valutazione del loro percorso.

Siamo davvero basiti nell'aver appreso che in alcune sedi è stato verbalizzato che i pc erano collegati alla rete!

Anche l’inversione dei 30 quiz 'generalisti' dell'Area Medica e dei Servizi Clinici non può passare inosservata e l’Amministrazione deve smetterla di pensare che i cittadini siano assoggettati alle sue follie ed ai suoi errori. Per questo agiamo con piu' ricorsi su più fronti, uno generale e nazionale e altri per specifiche posizioni e per peculiari richieste ulteriori di punteggio, tali da determinare ulteriormente l'ingresso sovrannumerario.

Troverete maggiori informazioni e vi sarà chiarito ogni dubbio cliccando qui.

 Alleghiamo la medesima informativa per titpologie peculiari di ricorsi in virtù di punteggi alti sia in formato PDF che in formato WORD.

Forti della vittoria ottenuta davanti al Consiglio di Stato con l’ordinanza n.1100/2014, anche grazie al nostro intervento, possiamo constatare che vi è un orientamento favorevole di natura cautelare al Consiglio di Stato sulla nota questione del diploma magistrale. Per questo motivo riteniamo di appellare l’esito del giudizio al TAR n. 5499/2014 così come già effettuato favorevolmente la scorsa volta.

Le adesioni sono aperte dal 1 novembre 2014 fino al 18 dicembre 2014 data di spedizione della raccomandata con ricevuta di ritorno (il tutto dovrà essere anticipato sempre a mezzo fax al numero 06.64564197 e via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) contenente:

  • una procura in originale debitamente compilata in tutte le sue parti, con tutti i dati del ricorrente ben visibili e scritti in stampatello, e sottoscritta;
  • fotocopia del documento di identità;
  • copia del bonifico effettuato.

Per motivi logistici, vi saremmo grati se poteste scrivere sulla busta della raccomandata 1 con ricevuta di ritorno, “RICORSO MAGISTRALI CdS”.

ATTENZIONE: non sarà presa in considerazione documentazione non rispondente ai detti requisiti ne’ integrazioni successive della documentazione.

Il costo dell’azione è di euro 150,00 da bonificare alle coordinate allegate.

Con viva cordialità

Avv. Michele Bonetti & Partners

Via San Tommaso D’Aquino 47

00136 Roma

Telefono: 06.39749383 - 06.3728853

Fax  06.64564197

Mobile: 349.4216026 - 391.3766108

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Banca

 BARCLAYS BANK PLC

 Filiale

 FILIALE 17 - ROMA

 

 VIALE EUROPA, 318-320
 00144 ROMA RM

 Coordinate Bancarie nazionali ed internazionali del rapporto selezionato:

   

 Intestazione

 Bonetti Michele

 ABI

 03051

 CAB

 03245

 Conto Corrente

 000021030354

 CIN ABI

 O

   

 BBAN

 O 03051 03245 000021030354

   

 IBAN (elettronico)

 IT76O0305103245000021030354

 IBAN (su carta)

 IT76 O030 5103 2450 0002 1030 354

   

 BIC/SWIFT

 BARCITMMBKO

Carissimi ricorrenti del Maxi ricorso al Tar,

in data odierna si terrà l’udienza al Tar per la mera correzione materiale per la nota vicenda che ha visto il caricamento parziale dei vostri nominativi.

Come sapete gli Atenei più virtuosi (la metà circa di quelli nazionali), nonostante la problematica di caricamento dati dei terminali, ha comunque deciso di immatricolare i nostri ragazzi.

Per il rimanente 50% si terrà l’udienza oggi, il cui esito uscirà tra sei giorni circa, Vi invito pertanto ad avere ancora un po’ di pazienza e ad attendere nostre comunicazioni.

A vostra disposizione, un abbraccio.

Michele Bonetti

Giovedì, 06 Novembre 2014 09:48

RICORSO STRAORDINARIO SUN

Carissimi ricorrenti del ricorso al Presidente della Repubblica della Sun,

per quasi tutti voi il ricorso straordinario è stato deciso dal Consiglio di Stato con un’ammissione sovrannumeraria e con riserva. Vi prego di mettervi in contatto con Lorenzo Fattori dell’UDU (solo per i ricorrenti degli Atenei napoletani) al numero 331 3591904 per l’immediata immatricolazione che dovrà avvenire presso l’Ufficio di Segreteria Studenti di Medicina e Chirurgia, sede di Caserta, ove si dovranno recare i “ricorrenti, muniti obbligatoriamente di copia della domanda di partecipazione con l’indicazione delle preferenze di Sede espresse all’atto della compilazione della stessa, e dovranno perfezionare l’immatricolazione, con riserva ed in sovrannumero ai predetti CCddLLMM, entro e non oltre dieci giorni ”.

Mercoledì, 05 Novembre 2014 18:29

AVVISO IMPORTANTE PER LE SPECIALIZZAZIONI MEDICHE

 

Carissime Dottoresse e carissimi Dottori,

 

considerando tutte le irregolarità riscontrate in merito alla vicenda delle specializzazioni mediche, abbiamo deciso di tenere aperto lo studio a tutti voi per un ciclo continuato di riunioni, dalle ore 18:30 alle 20:00, per discutere su tutte le tipologie di ricorso preso atto che ad oggi il Ministero non ha ancora annullato, almeno parzialmente, le prove.

 

In questo ciclo di riunioni, che si terrà da oggi sino a venerdì 14 novembre, discuteremo di tutte le problematiche relative al ricorso e delle vostre esigenze. Ovviamente chi necessiterà di un appuntamento di natura individuale non esiti a rappresentarcelo.

 

I miei migliori saluti e, per informazioni ulteriori sulle modalità di adesione, vi invito a visionare il link http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/primo-piano/item/970

 

Ora è la volta dei Tirocini Formativi Attivi, anch’essi caratterizzati da un test d’accesso con una soglia altissima che lascia posti liberi.

Dopo le grandi vittorie sui TFA degli anni precedenti, in cui per l’ennesima volta fummo i primi a capovolgere la situazione (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagna-per-il-tfa/item/358-tfa-il-presidente-del-tar-del-lazio-ammette-tutti-i-nostri-ricorrenti-alla-prova-scritta) anche per l’anno 2014, a seguito delle innumerevoli domande sbagliate in un test che, negli anni, si è dimostrato sempre meno democratico, il Tar Lazio ha ammesso alla prova successiva tutti i ricorrenti con un punteggio superiore a 18 punti.

Carissime e carissimi,
ho scritto un duro articolo su Nanopress, una rivista che in alcuni casi arriva anche a 3 milioni e passa di accessi. La vicenda è quella del numero chiuso e delle forti contrapposizioni interne agli Atenei che vedono dietro le quinte politici, interessi di casta, ordini professionali e studenti. Ovviamente il fronte è particolarmente diviso e ciò che molti hanno detto e scritto sui giornali non corrisponde a mio avviso a verità. La lettera si rivolge a tutti, tra cui i vincitori e non ammessi al test, e riporta il mio punto di vista, singolare come al solito, e sempre di rottura, con passaggi fino allo scandalo delle specializzazioni di questi giorni. Cerco di vedere gli aspetti legali delle battaglie che conduciamo con la massima obiettività e lucidità e come leggerete non risparmio mai colpi a nessuno. Oggi l’editore della Rivista mi ha riferito che seguirà una replica, probabilmente dell’On. Crimì, e a seguire scriverà un rappresentante degli Ordini Professionali favorevole e uno contro, un rappresentante del mondo delle associazioni (ovviamente e probabilmente l’Udu) favorevole e un altro rappresentante contrario, sino ad altre e varie categorie professionali e politiche. 
Andiamo avanti, dal test sino alle specializzazioni, la battaglia non si arresta, di fronte a niente e nessuno!
Michele Bonetti, Avvocato.

Per leggere l'articolo vai al link http://www.nanopress.it/cronaca/2014/11/03/universita-a-numero-chiuso-il-diritto-allo-studio-e-di-tutti/34715/#refresh_ce

Sono delle ultime ore i primi accoglimenti sui ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica presentati lo scorso agosto per l’accesso alle facoltà a numero chiuso di medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria e di medicina veterinaria. Con il Parere emesso dalla Sez. II – Consultiva - il Supremo Organo di Giustizia Amministrativa, a seguito dell’Adunanza di Sezione del 22 ottobre e del 5 novembre 2014, ha ritenuto che l’istanza cautelare dovesse essere accolta “con ammissione temporanea dei ricorrenti fino alla decisione di merito, invitando l’Amministrazione a provvedere con la massima sollecitudine”.

Avevamo detto ai nostri ricorrenti che avremmo cercato di ridurre il più possibile le tempistiche degli esiti, seppur su un ricorso notoriamente molto lungo, e ci siamo riusciti!

Sono arrivati difatti i primi pareri emessi dal Consiglio di Stato che consentiranno a numerosi ricorrenti, di potersi immatricolare e iniziare da subito a seguire le lezioni presso gli Atenei italiani, come quello dell’Università Federico II di Napoli, l’Università di Palermo, Siena, Trieste, Genova e tante tante altre. Questi provvedimenti del Consiglio di Stato rappresentano, anche per i ragazzi dei ricorsi al TAR una maggiore certezza della loro ammissione con riserva e scongiurano ogni appello al Consiglio di Stato da parte dell’Amministrazione.

Ad oggi sono usciti tutti i provvedimenti straordinari per i punteggi sotto il venti e per alcuni specifici atenei ove i ragazzi già si sono immatricolati. Tutti i punteggi sopra la soglia dei venti punti, quindi, saranno presumibilmente definiti o nei termini da noi indicati o prima di gennaio.

Quest'estate è stato molto difficoltoso inoltrare tutti i ricorsi depositando al Consiglio di Stato, ma forti delle vostre energie ci siamo riusciti.

E’ una vittoria epocale che apre un altro importante capitolo nella battaglia contro il numero chiuso e che ci spinge ancora di più a combattere e ad andare avanti così, sempre più uniti e sempre più forti per scardinare questo assurdo sistema che mutila i ragazzi proprio in quelli che dovrebbero essere i diritti costituzionalmente garantiti, nel diritto allo studio, che poi è uno dei maggiori strumenti che consente il raggiungimento dell’espressione della propria identità e della propria personalità, oltre che di una realizzazione dell’individuo in quanto tale.

La nostra battaglia non si fermerà, continueremo più decisi e motivati che mai per questa strada e per la tutela dei diritti dei ricorrenti che nei prossimi giorni potranno recarsi presso i vari atenei, ai quali abbiamo già notificato tutti i provvedimenti, per attivare la procedura di immatricolazione.

Mercoledì, 29 Ottobre 2014 16:45

Flash News dall'Avv. Michele Bonetti

Carissimi, un paio di flash news a seguito delle innumerevoli telefonate e visite al nostro studio di queste ore su quattro argomenti su cui è necessaria qualche presa di posizione e chiarimento; in particolare:

1)Ricorsi straordinari al Consiglio di Stato (detti Ricorsi al Presidente della Repubblica): ad oggi sono stati emessi solo 4 provvedimenti per piccoli gruppetti di persone da noi patrocinati per la sede di Milano, Bari, Federico II e Sun. Non ci sono altri provvedimenti, ma oramai l'argine è stato frantumato. Per tutti i ragazzi non ricompresi in tali “pareri” (i beneficiari sono stati tutti da me informati, si sono immatricolati e a loro va il mio più forte in bocca al lupo!) sono fiducioso e cercheremo di accelerare.

La questione non può non avere una ripercussione positiva sulla vicenda nazionale dei Maxi ricorsi al Tar e sulla prossima trattazione del merito. Oltretutto, dopo queste quattro pronunce la tanto dibattuta questione dell'appello cautelare al Consiglio di Stato è da ritenersi sostanzialmente definita e superata da un orientamento da sempre favorevole ai ricorrenti UdU e ai nostri studenti.

2) Per tutti coloro che sono rimasti fuori dai nostri ricorsi si dovrà lavorare in altro modo, cambiando la legge sul numero chiuso e consentendo a tutti, e sin da ora, l’accesso al primo anno. Riforma dell’accesso programmato, sanatoria delle posizioni pendenti e ricorsi sono la faccia della stessa medaglia. E’ un equilibrio inscindibile molto delicato e complesso.

3) Sblocco immatricolazioni del Maxi ricorso. Oggi Siena, Foggia e Genova hanno iniziato ad immatricolare e si vanno a sommare alle altre sedi. Ho predisposto una istanza per le immatricolazioni che sarà presentata dall'Udu. Per tutti gli altri, non ricompresi nelle sedi sbloccate sino ad oggi, non posso che riferirvi che è solo questione di tempo e che stiamo lavorando per voi.

4) Ateneo di Catania, maxi ricorso locale Udu Catania. Ancora una volta deve essere lodato il grande lavoro di Giuseppe Campisi che ha permesso ai ragazzi di frequentare le lezioni. Oggi, Giuseppe, che studia altro (a cui va tutta la nostra solidarietà umana e professionale...) presenzierà di nuovo alle lezioni "a mò di sentinella" per verificare che tutto si svolga correttamente. A breve ritengo che per Catania la questione delle immatricolazioni si sbloccherà. Questione di ore.

Insomma, ancora una volta la battaglia non si arresta.

Con il massimo impegno e il massimo affetto,

Michele Bonetti, Avvocato

Visite oggi 452

Visite Globali 2601542