Pubblicato in News
  Innanzi al contrasto giurisprudenziale tra le diverse Sezioni del Consiglio di Stato, il C.G.A. ha ritenuto talmente peculiare il caso anonimato all'Università di Messina, da rimettere la questione all'Adunanza Plenaria. La vicenda era quella che nel 2011 portò decine di ammessi all'Ateneo di Messina.I quattro nostri appelli riguardanti la predetta questione sono stati, così, rimessi dal C.G.A. all'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato. (C.G.A., 10 maggio 2013, n. 464).
Pubblicato in Numero chiuso
Un’altra vittoria per l’Unione degli Universitari contro le soglie che sbarrano gli accessi nei concorsi pubblici: l’U.D.U., con l’ausilio dell’Avvocato Michele Bonetti, riesce a far entrare non solo i propri ricorrenti ma estende il provvedimento a quasi 200 candidati. Consentendo l’accesso anche ad altri esclusi che non hanno fatto ricorso, l’Unione degli Universitari rende effettivamente operativa la class action, ottenendo benefici non solo per i propri ricorrenti ma per tutti
Il Tar di Cagliari con una motivata e articolata sentenza contesta l’orientamento del Consiglio di Stato che non consente i trasferimenti dalle Università straniere in Italia. Con questa sentenza molti dei nostri ragazzi, fuggiti all’estero per le storture del numero chiuso, potranno ritornare in Italia. Si allegano le rassegne stampa concernenti la notizia in oggetto.
Nuovo provvedimento vittorioso su i trasferimenti dall’estero! E’ ora la volta di una pronuncia del Tar Marche avverso il diniego di ammissione al 3° anno di uno studente cui era stata negata la concessione del nulla osta al trasferimento da altra Università della comunità europea. Il Tar di Ancona nella camera di consiglio del 5/04/2013 - presieduta dal magistrato Morri Gianluca, con l’intervento come estensore del magistrato Ruiu Giovanni - ha accolto la domanda del nostro ricorrente
Pubblicato in Numero chiuso
Nuovo provvedimento vittorioso su i trasferimenti dall’estero! E’ ora la volta di una pronuncia del Tar Marche avverso il diniego di ammissione al 3° anno di uno studente cui era stata negata la concessione del nulla osta al trasferimento da altra Università della comunità europea. Il Tar di Ancona nella camera di consiglio del 5/04/2013 - presieduta dal magistrato Morri Gianluca, con l’intervento come estensore del magistrato Ruiu Giovanni - ha accolto la domanda del nostro ricorrente
Giovedì, 28 Marzo 2013 15:24

I NOSTRI RICORSI

Pubblicato in News
Lo Studio predispone molteplici generi di ricorsi, individuali e collettivi, alla luce dei pilastri fondamentali del nostro ordinamento: il diritto allo studio e la difesa dell'altrettanto costituzionalmente garantito diritto alla retribuzione per il lavoro svolto. Di seguito sono indicate le principali tipologie di ricorsi. RICORSI PER I PRECARI Ricorsi per i precari della scuola. Tale tipo di ricorso, inoltrato al Tar, è pensato per salvaguardare i diritti degli insegnanti di III fasci
Pubblicato in Numero chiuso
Dopo che il Tar Molise ha ammesso in sovrannumero i nostri ricorrenti per la violazione della regola dell’anonimato, ancora una volta il Consiglio di Stato ci dà ragione sul caso di Bari, Foggia e Campobasso, dove i candidati erano stati identificati mediante le carte d’identità apposte - come da istruzioni della commissione - accanto al codice segreto del compito. Dopo l’esito vittorioso del Consiglio di Stato attendiamo il prossimo appuntamento del 11 aprile in cui il Tar Campobasso d
Pubblicato in Numero chiuso
Il Consiglio di Stato, 6° Sezione, ha accolto l’appello proposto avverso l’ordinanza cautelare del Tar del Lazio e ha consentito l’immatricolazione dell’appellante al corso di laurea. Infatti, il Consiglio di Stato valutando che <<il bando posto a base del procedimento ha previsto espressamente che il candidato, per una volta, avrebbe potuto annerire una casella, nel caso di ripensamento di una risposta in precedenza contrassegnata con una crocetta>> ed in considerazione de
Pubblicato in Numero chiuso
Il Consiglio di Stato, 6° Sezione, ha confermato l’ordinanza con la quale il Tar del Lazio aveva consentito alla parte appellata – un ricorrente extracomunitario – l’accesso in Italia con la partecipazione alle lezioni del corso di laurea; è stato rigettato l’appello cautelare avversario, in quanto il Consiglio di Stato ha ritenuto che “non sussistono i presupposti per la riforma dell’ordinanza impugnata”. Infatti, l’immatricolazione dell’appellato era stata nel frattempo
Pubblicato in Precari della scuola
A.D.I.D.A. con i suoi legali, gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e tutto lo Studio legale Avvocato Michele Bonetti & Partners, dimostrano sul campo di essere i pionieri ed i primi sul Tirocinio Formativo Attivo. Era stato proposto un caso-pilota presso un’università romana dove erano rimasti posti disponibili; il nostro ricorrente era rimasto escluso in un altro ateneo pur avendo ottenuto un punteggio idoneo a superare la c.d. soglia d’ingresso. Il Tar del Lazio con relatrice

Visite oggi 2115

Visite Globali 3007931