Visualizza articoli per tag: discriminazione http://avvocatomichelebonetti.it Fri, 25 Sep 2020 17:05:38 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Il concorso per l’accesso in magistratura: con il nuovo bando nuove inaccettabili irregolarità http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1060-il-concorso-per-l%E2%80%99accesso-in-magistratura-con-il-nuovo-bando-nuove-inaccettabili-irregolarit%C3%A0 http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1060-il-concorso-per-l%E2%80%99accesso-in-magistratura-con-il-nuovo-bando-nuove-inaccettabili-irregolarit%C3%A0 Il concorso per l’accesso in magistratura: con il nuovo bando nuove inaccettabili irregolarità

Le nuove regole per l'accesso in magistratura prevedono un percorso facilitato per i praticanti dell'Avvocatura dello Stato.

Il bando per 340 posti indetto con il Decreto Ministeriale del 5 novembre 2014 stabilisce infatti che possono essere ammessi direttamente alle prove concorsuali per l’accesso in magistratura senza passare per le lunghe e costose scuole di specializzazioni legali non solo coloro che abbiano fatto uno stage formativo in un ufficio giudiziario, ma anche coloro che abbiano svolto il tirocinio presso l’Avvocatura statale se aventi i seguenti requisiti: meno di trent’anni, un voto di laurea superiore a 105/110 o una media di 27/30 in alcuni esami.

Secondo noi ciò costituisce una discriminazione inaccettabile per i praticanti degli studi privati e delle altre amministrazioni pubbliche (come le avvocature della Banca d’Italia e quelle dell’Inps). 

Per tale ragione il nostro Studio, già contattato da numerosi partecipanti alle prove scritte del precedente concorso per l’accesso in magistratura a seguito della denuncia dell’ingresso nelle aule d’esame di codici e testi non consentiti (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/news/item/831-concorso-magistratura-2014-irregolarit%C3%A0-durante-le-prove-scritte), sta valutando l’opportunità di preparare un ricorso collettivo contro quella che è stata definita da molti una nuova “inaccettabile discriminazione”.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Wed, 07 Jan 2015 13:22:48 +0000
Pubblicate le graduatorie con bonus maturità, ancora tantissime discriminazioni: continuiamo con i ricorsi contro il numero chiuso! http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/690-pubblicate-le-graduatorie-con-bonus-maturit%C3%A0-ancora-tantissime-discriminazioni-continuiamo-con-i-ricorsi-contro-il-numero-chiuso http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/690-pubblicate-le-graduatorie-con-bonus-maturit%C3%A0-ancora-tantissime-discriminazioni-continuiamo-con-i-ricorsi-contro-il-numero-chiuso Pubblicate le graduatorie con bonus maturità, ancora tantissime discriminazioni: continuiamo con i ricorsi contro il numero chiuso!

Questa mattina sono state pubblicate le graduatorie comprensive del bonus per l’ammissione ai corsi a numero chiuso.

Come avevamo denunciato l’ammissione in sovrannumero determinata dal DL scuola che oggi si è concretizzata, di fatto, è un palliativo estremamente parziale che comunque risolve solo una piccola parte dei problemi derivanti dal bonus maturità.

Il problema dell’accesso, però, deve trovare una soluzione diversa e definitiva che garantisca gli studenti nella scelta del loro percorso di studi.

Per questo l’UDU continua la propria battaglia contro i test e il numero chiuso: per dimostrare quanto questo sistema danneggi migliaia di studenti e studentesse che ogni anno tentano, come alla lotteria, di entrare nel corso di studi da loro scelto.

Gianluca Scuccimarra Coordinatore Unione degli Universitari “Con la pubblicazione delle nuove graduatorie è possibile vedere come la soluzione trovata con il DL scuola sia fortemente limitata: poco più di 2.000 nuovi studenti sono ammessi in sovrannumero a fronte degli 80.000 rimasti fuori dopo la prima graduatoria! Per capire la parzialità di questo provvedimento e le ulteriori discriminazioni che pone in essere, basta vedere che, con la graduatoria pubblicata oggi, entrano solo studenti con bonus che hanno un punteggio maggiore o uguale a 43,40, addirittura 5 punti in più rispetto a coloro che sono rientrati nella prima graduatoria senza bonus!”

Conclude Scuccimarra ” Queste graduatorie sono la riprova delle ulteriori disparità che si sono venute a creare con le soluzioni spot messe in campo: ancora una volta migliaia sono gli studenti danneggiati dai test d’ingresso. Continueremo con i nostri ricorsi per tutelare, non una effimera parte, ma tutti gli studenti. Da chi ha provato il test sapendo di avere il bonus maturità (poi tolto) e che oggi non rientra in sovrannumero, chi il test l’ha sostenuto tentando il tutto per tutto convinto di essere penalizzato dal non avere punti in più, fino a chi il test non l’ha nemmeno provato poiché non beneficiava del bonus! Le vittorie ottenute negli anni e in questi giorni con i nostri ricorsi sono la dimostrazione di quanto il sistema del numero chiuso sia discriminante ma sopratutto lesivo della libertà di scelta del percorso di studio per migliaia di studenti e studentesse ogni anno. Continueremo con i ricorsi, ma sopratutto, a denunciare un sistema che danneggia tutti, anche il Paese!”

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Thu, 19 Dec 2013 16:49:08 +0000