Visualizza articoli per tag: insegnamento http://avvocatomichelebonetti.it Thu, 19 Sep 2019 02:11:29 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Un ricorso diretto a bloccare il depennamento dei diplomati magistrali inseriti con riserva a causa delle sentenze del giudice del lavoro negative. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1650-depennamento-dei-ricorrenti-da-parte-dell-usp-di-bergamo-a-seguito-di-sentenze-di-rigetto-del-giudice-del-lavoro-riunione-a-roma-per-una-nuova-azione-a-tutela-dei-docenti-esclusi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1650-depennamento-dei-ricorrenti-da-parte-dell-usp-di-bergamo-a-seguito-di-sentenze-di-rigetto-del-giudice-del-lavoro-riunione-a-roma-per-una-nuova-azione-a-tutela-dei-docenti-esclusi Un ricorso diretto a bloccare il depennamento dei diplomati magistrali inseriti con riserva a causa delle sentenze del giudice del lavoro negative.

La riunione riguarderà la nuova azione giudiziale a tutela di tutti gli insegnati depennati dalle Graduatorie a seguito della pubblicazione di un provvedimento negativo del Giudice del Lavoro.

Il riferimento va a tutti i docenti che, dopo l’inserimento in GAE con riserva ottenuto grazie ad un provvedimento del Giudice Amministrativo, si trovano ora destinatari di una sentenza negativa del Giudice del Lavoro passata in giudicato e da cui deriva il depennamento operato dall’USP di Bergamo.

La decisione amministrativa dovrà essere analizzata in concreto, valutando l’esatta posizione di ogni insegnante rispetto ai diversi giudizi avviati.

Vista la particolarità e delicatezza della situazione, non valutabile altrimenti che de visu, la riunione sul tema con tutti i ricorrenti interessati si svolgerà lunedì 31 luglio 2017, ore 12.00 presso lo Studio legale sito in Roma alla via San Tommaso d’Aquino n. 47.

L’incontrò si realizzerà in contemporanea presso lo studio di Roma e quello di Messina.

Nonostante le difficoltà che potrebbero sussistere nel presenziare alla riunione, gli avvocati invitano caldamente tutti gli interessati a partecipare attivamente atteso che ogni decisione specifica dovrà essere parametrata al caso concreto.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Fri, 28 Jul 2017 14:06:29 +0000
Aggiornamento situazione depennamenti dei docenti abilitati all'insegnamento T.F.A., S.F.P., P.A.S. ed alcuni gruppi I.T.P. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1647-aggiornamento-situazione-depennamenti-dei-docenti-abilitati-all-insegnamento-t-f-a-s-f-p-p-a-s-ed-alcuni-gruppi-i-t-p http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1647-aggiornamento-situazione-depennamenti-dei-docenti-abilitati-all-insegnamento-t-f-a-s-f-p-p-a-s-ed-alcuni-gruppi-i-t-p Aggiornamento situazione depennamenti dei docenti abilitati all'insegnamento T.F.A., S.F.P., P.A.S. ed alcuni gruppi I.T.P.

Successivamente alla ricezione di molte richieste da parte dei ricorrenti aventi i titoli di abilitazione all’insegnamento T.F.A., S.F.P., P.A.S. ed alcuni gruppi di I.T.P., sulla loro posizione, riteniamo opportuno fornire un aggiornamento sulla situazione attuale.

I procedimenti riguardanti i suddetti insegnanti, incardinati dinanzi al T.A.R. del Lazio ed aventi ad oggetto il loro inserimento nelle Graduatorie Provinciali ad esaurimento e la conseguente collocazione nelle opportune fasce delle Graduatorie di Istituto, vedono ad oggi una serie di depennamenti dei docenti sopra indicati da parte degli Uffici scolastici a seguito di un orientamento negativo per tali categorie rispetto al loro ingresso nelle Gae.

Come già da noi paventato all'inizio delle azioni, i primi riscontri dei ricorsi, consistenti nei Decreti monocratici emessi dal T.A.R. Lazio, ed aventi ad oggetto l’inclusione, si badi, con riserva, dei docenti aventi i sopra indicati titoli nelle GAE e nelle GI, dovevano essere confermati con ordinanza collegiale in Camera di Consiglio. Tali provvedimenti, tuttavia, avrebbero potuto avere tanto esito positivo quanto, purtroppo, esito negativo considerando l'incertezza giurisprudenziale, in attesa della Plenaria, per gli insegnanti aventi i titoli di abilitazione all’insegnamento T.F.A., S.F.P., P.A.S. ed alcuni gruppi di I.T.P.

Per i procedimenti in questione, che si ricorda essere ancora pendenti dinanzi al T.A.R. Lazio, durante le udienze del 28 marzo 2017, ci orientavamo per un rinvio delle stesse, nell'attesa della riunione dell'Adunanza Plenaria, ed, a seguito di tale richiesta, le cause venivano conseguentemente anche cancellate dal ruolo. Ciò, onde evitare un rigetto delle istanze con conseguente condanna alle spese, come intervenuto per taluni contenziosi patrocinati da altri studi legali con sicura perdita del posto di lavoro e del punteggio sino a quel momento acquisito.

Ad oggi, nei confronti dei succitati docenti, vi sono unicamente Decreti cautelari del T.A.R. Lazio (Sez. III bis) di accoglimento delle loro istanze, benché non confermati in sede collegiale.

In virtù di ciò, molti Uffici Scolastici Regionali, sebbene attendendo la fine dell'anno scolastico, considerato il prioritario interesse dei discenti alla continuità didattica, onde evitare di arrecare grave pregiudizio alla attività formativa in corso e dunque consentendo ai nostri ricorrenti di finire almeno l'anno scolastico proseguendo almeno sino a fine anno nella ricezione della loro retribuzione, hanno provveduto a depennare molti docenti dalle GAE, proprio adducendo come motivazione che le cause risultavano cancellate dal ruolo.

Con riferimento ai contratti stipulati dai docenti, giova sottolineare che i medesimi continuano ad essere pienamente efficaci sino al loro termine, non essendo intercorsa alcuna pronunzia di rigetto. Inoltre, poiché il lavoro di insegnamento è stato correttamente svolto sino alla fine del corrente anno scolastico, i relativi punteggi debbono essere mantenuti e computati ai docenti, nonostante gli avvenuti depennamenti.

Al momento, restiamo in attesa della pronunzia dell'Adunanza Plenaria e, nelle more della stessa, stiamo provvedendo con le opportune diffide agli Uffici Scolastici, che hanno disposto il depennamento di alcuni ricorrenti.

Al fine di tutelare al meglio tali posizioni, rimettiamo in allegato il modello di un’ulteriore diffida individuale e adattabile da parte di ognuno di voi, in modo da poterla inoltrare agli Uffici Scolastici di riferimento, allo scopo di veder riconosciuto il punteggio per il servizio svolto a seguito dei contratti stipulati con riserva, invitando la Pubblica Amministrazione a rivedere le proprie posizioni in via di autotutela.

Invitiamo ad allegare il proprio decreto monocratico che ogni ricorrente dovrebbe rinvenire nelle proprie e-mail antecedenti. Qualora non riusciate a trovare detto provvedimento, potete consultare il seguente link, inserendo il Vostro proprio nominativo (cognome - nome), il nome del difensore (Avv. Michele Bonetti) e, nella prima pagina, dovrebbe comparire il provvedimento da allegare:

http://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/Ricerca/index.html?showadv=true&tipoRicerca=Provvedimenti

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Precari della scuola Mon, 24 Jul 2017 15:37:09 +0000
PRECARI DELLA SCUOLA: MODALITA' DI ADESIONE AL RICORSO E TUTTO SULLA SENTENZA DELLA CORTE UE http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1123-precari-tutto-sulla-sentenza-della-corte-ue http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1123-precari-tutto-sulla-sentenza-della-corte-ue PRECARI DELLA SCUOLA: MODALITA' DI ADESIONE AL RICORSO E TUTTO SULLA SENTENZA DELLA CORTE UE

Carissimi,
ancora un mio editoriale sul Sole 24 Ore; la questione è quella della stabilizzazione dei precari della scuola a seguito della Corte di Giustizia; affronto la questione con spirito critico e con la lucidità di sempre, non escludendo una sanatoria legislativa per tutti i soggetti in possesso dei requisiti indicati dalla Corte di Giustizia.
Di seguito lo stesso testo in forma piu estesa a questo link, vi sono ulteriori FAQ per Vostra comodità allegate alle pagine.

A chi è rivolto.Tutti i docenti (Abilitati e non) che abbiano sottoscritto un contratto a tempo determinato con una amministrazione scolastica nel corso dell’anno scolastico appena terminato, possono presentare ricorso al Giudice del Lavoro.

Obiettivo del ricorso.Data la tipologia del ricorso, verrà sottoposta ai giudici l'intera questione lavorativa al fine di richiedere un equo risarcimento del danno subito per via dello sfruttamento e delle ingiuste discriminazioni e abusi da anni perpetrati nei Vs. confronti nonché la richiesta degli scatti di anzianità e il risarcimento per l’apposizione del termine. Cosa più importante rimane la richiesta di stabilizzazione, in merito alla quale si è già espresso con sentenza il Tribunale di Fermo su ricorsi da noi proposti, nonchè il Tribinale di Napoli in diverse occasioni.

 

ISTRUZIONI PER L'ADESIONE:

Primo passo - Cosa c'è in allegato e cosa farne:

In allegato troverà una lettera di impugnazione, una procura, un conferimento di incarico professionale, un'autocertificazione reddituale e le coordinate bancarie sulle quali effettuare il bonifico.

1. La lettera di impugnazione: ATTENZIONE: se ha già inviato la lettera come da istruzioni di Adida o dellaVoce dei Giusti, vada al punto 2. altrimenti: apra l'allegato "Lettera d'impugnazione, la stampi e la compili in ogni punto, firmandola dove richiesto. 

La lettera deve essere inviata al proprio datore di lavoro e/o al luogo in cui ha sede il l'ente (privato o pubblico) dal quale siete stati assunti. Pertanto chi ha lavorato per una paritaria privata manderà la lettera al datore privato e/o che l'ha assunto (cioè alla scuola paritaria o parificata), chi ha lavorato per scuole statali deve inviare la lettera al MIUR il cui indirizzo è: Viale Trastevere 76/A, 00153 ROMA. L'invio deve essere effettuato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (avendo cura di conservare le ricevute di invio e di ritorno del plico, senza le quali non è possibile avviare il ricorso).

2.La procura: apra l'allegato "procura" e stampi il file3 volte. Compili e firmi tutte e tre le copie.

3. L'incarico professionale: l'incarico professionale (per mera praticità è stato denominato patto di quota lite) garantisce trasparenza relativamente al compenso del professionista che ha svolto e seguito la pratica. Pertanto Lei è invitato a leggere tale file con calma e a chiamarci in caso di dubbi. Stampi una copia del file "patto di quota lite 2014" e poi lo compili e lo firmi.

4. Autocertificazione reddituale: questo documento attesta che Lei ha un reddito FAMILIARE annuo inferiore ad euro 32.298,99. Infatti, in tal caso, Lei è esentato dal dover pagare il contributo unificato (un contributo di spese di giustizia richiesto dalla legge). Quindi, qualora la Sua famiglia (esattamente i soggetti che sono nel suo stato di famiglia) ha un reddito inferiore a tale soglia, Lei deve stampare, compilare e firmare il documento. Qualora invece il reddito della Sua famiglia superi la predetta soglia, Lei dovrà pagare il Contributo Unificato di euro 259,00.

5.Coordinate bancarie: Il versamento da effettuare per tale ricorso è di euro 700,00 se il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99. In caso contrario dovrà versare la somma di euro 959,00 comprensiva di Contributo Unificato. Relativamente alla causale del versamento La preghiamo di scrivere: "Ricorso GDL 2014 + il nominativo del ricorrente".

 

Secondo passo - l'invio della documentazione in formato elettronico:

Tutta la documentazione utile va inviata sia via mail sia via posta con raccomandata con ricevuta di ritorno.

 

Cosa inviare via Mail: ATTENZIONE: L'OGGETTO DELLA MAIL DEVE ESSERE "RICORSO GDL 2014 OLTRE AL NOMINATIVO DEL RICORRENTE"

ATTENZIONE: L'INDIRIZZO MAIL E'info@avvocatomichelebonetti.it

ATTENZIONE: SE POSSIBILE INVIARE I FILES COMPRESSI PER AGEVOLARNE L'APERTURA.

1. Una fotocopia della procura compilata e firmata.

2. Una fotocopia di un Suo documento di identità.

3. Una fotocopia dell'incarico professionale (o patto di quota lite) compilato e firmato.

4. Una fotocopia dell'autocertificazione reddituale (solo nel caso in cui il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99) compilata e firmata.

5. Una fotocopia dell'avvenuto versamento (per la cifra da versare guardare il primo passo, punto 4)

6. Una fotocopia della lettera di impugnazione dei contratti e delle ricevute di spedizione e di ritorno (se già in vostro possesso) di tale lettera.

7. Una copia di tutti i contratti di lavoro stipulati con le scuole (tutti quelli in Vostro possesso, non importa quanto siano vecchi).

8. Una copia di tutte le buste paga relative ai contratti di lavoro di cui al punto 6.

9. Una copia di tutti i CUD relativi agli anni di lavoro di cui al punto 6.

10. Un riepilogo in formato elettronico di tutti i contratti di lavoro e della Sua situazione personale.

 

Terzo passo - la spedizione a mezzo del servizio postale:

ATTENZIONE: LA DOCUMENTAZIONE VA SPEDITA CON RACCOMANDATA A/R

ATTENZIONE: SULLA BUSTA VA SCRITTO "RICORSO GDL 2014 OLTRE AL NOMINATIVO DEL RICORRENTE"

ATTENZIONE: L'INDIRIZZO A CUI INVIARE IL PLICO E': "AVV. MICHELE BONETTI E PARTNERS - VIA S. TOMMASO D'AQUINO 47, 00136 ROMA"

ATTENZIONE: PER "ORIGINALE" SI INTENDE UN FOGLIO COMPILATO E FIRMATO CON PENNA (CIOE' NON UNA FOTOCOPIA).

 

Cosa spedire via posta:

1. Tre originali della procura compilate e firmate.

2. Una fotocopia di un Suo documento di identità.

3. Un originale dell'incarico professionale compilato e firmato.

4. Un originale dell'autocertificazione reddituale (solo nel caso in cui il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99) compilata e firmata.

5. Una fotocopia dell'avvenuto versamento (per la cifra da versare guardare il primo passo, punto 4).

6. L'originale della lettera di impugnazione dei contratti inviata al MIUR e le ricevute di spedizione e di ritorno (se già in vostro possesso) di tale lettera ORIGINALI.

7. Due copie di tutti i contratti di lavoro stipulati con le scuole (tutti quelli in vostro possesso, non importa quanto siano vecchi).

8. Due copie di tutte le buste paga relative ai contratti di lavoro di cui al punto 6.

9. Due copie di tutti i CUD relativi agli anni di lavoro di cui al punto 6.

10. Un riepilogo di tutti i contratti di lavoro e della Sua situazione personale.

ATTENZIONE: COMPILARE I DOCUMENTI IN STAMPATELLO E SCRITTURA LEGGIBILE.

 

Lo studio dell'Avv. Bonetti, la Voce dei Giusti e Adida rimangono a Sua disposizione per qualsiasi chiarimento.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Sat, 11 Jul 2015 16:35:16 +0000
Scienze della Formazione ed ammissione in GAE. Il CdS accoglie fissando il merito. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1005-scienze-della-formazione-ed-ammissione-in-gae-il-cds-accoglie-fissando-il-merito http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1005-scienze-della-formazione-ed-ammissione-in-gae-il-cds-accoglie-fissando-il-merito Scienze della Formazione ed ammissione in GAE. Il CdS accoglie fissando il merito.

Il CdS ha accolto l’appello del ricorso collettivo dell’Adida patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli riformando l’ordinanza del Tar del Lazio e accogliendo l’istanza cautelare ai fini di una sollecita fissazione dell’udienza di merito.

Per gli Avvocati Bonetti e Delia si tratta di “una vittoria epocale sull’esclusione dei laureati in Scienze della Formazione ed illegittimamente esclusi dalle Graduatorie ad Esaurimento. Il Consiglio di Stato ha ritenuto meritevoli di approfondimento le censure dedotte in primo grado anche in relazione al carattere di irragionevolezza della previsione di esclusione degli iscritti al corso di Laurea in Scienze della Formazione a partire dall’anno accademico 2007/08 anche quando costoro abbiano conseguito la laurea in epoca precedente agli studenti iscritti negli anni precedenti al 2007/2008”. 

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Sat, 08 Nov 2014 18:26:23 +0000
DIPLOMATI MAGISTRALI: AL CONSIGLIO DI STATO PER FARCI AMMETTERE IN GAE http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/995-diploma-magistrale http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/995-diploma-magistrale DIPLOMATI MAGISTRALI: AL CONSIGLIO DI STATO PER FARCI AMMETTERE IN GAE

Forti della vittoria ottenuta davanti al Consiglio di Stato con l’ordinanza n.1100/2014, anche grazie al nostro intervento, possiamo constatare che vi è un orientamento favorevole di natura cautelare al Consiglio di Stato sulla nota questione del diploma magistrale. Per questo motivo riteniamo di appellare l’esito del giudizio al TAR n. 5499/2014 così come già effettuato favorevolmente la scorsa volta.

Le adesioni sono aperte dal 1 novembre 2014 fino al 18 dicembre 2014 data di spedizione della raccomandata con ricevuta di ritorno (il tutto dovrà essere anticipato sempre a mezzo fax al numero 06.64564197 e via email all’indirizzo info@avvocatimichelebonetti.it) contenente:

  • una procura in originale debitamente compilata in tutte le sue parti, con tutti i dati del ricorrente ben visibili e scritti in stampatello, e sottoscritta;
  • fotocopia del documento di identità;
  • copia del bonifico effettuato.

Per motivi logistici, vi saremmo grati se poteste scrivere sulla busta della raccomandata 1 con ricevuta di ritorno, “RICORSO MAGISTRALI CdS”.

ATTENZIONE: non sarà presa in considerazione documentazione non rispondente ai detti requisiti ne’ integrazioni successive della documentazione.

Il costo dell’azione è di euro 150,00 da bonificare alle coordinate allegate.

Con viva cordialità

Avv. Michele Bonetti & Partners

Via San Tommaso D’Aquino 47

00136 Roma

Telefono: 06.39749383 - 06.3728853

Fax  06.64564197

Mobile: 349.4216026 - 391.3766108

Email: info@avvocatomichelebonetti.it

 

 

 

Banca

 BARCLAYS BANK PLC

 Filiale

 FILIALE 17 - ROMA

 

 VIALE EUROPA, 318-320
 00144 ROMA RM

 Coordinate Bancarie nazionali ed internazionali del rapporto selezionato:

   

 Intestazione

 Bonetti Michele

 ABI

 03051

 CAB

 03245

 Conto Corrente

 000021030354

 CIN ABI

 O

   

 BBAN

 O 03051 03245 000021030354

   

 IBAN (elettronico)

 IT76O0305103245000021030354

 IBAN (su carta)

 IT76 O030 5103 2450 0002 1030 354

   

 BIC/SWIFT

 BARCITMMBKO

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Precari della scuola Mon, 01 Dec 2014 14:51:12 +0000
ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI

Ora è la volta dei Tirocini Formativi Attivi, anch’essi caratterizzati da un test d’accesso con una soglia altissima che lascia posti liberi.

Dopo le grandi vittorie sui TFA degli anni precedenti, in cui per l’ennesima volta fummo i primi a capovolgere la situazione (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagna-per-il-tfa/item/358-tfa-il-presidente-del-tar-del-lazio-ammette-tutti-i-nostri-ricorrenti-alla-prova-scritta) anche per l’anno 2014, a seguito delle innumerevoli domande sbagliate in un test che, negli anni, si è dimostrato sempre meno democratico, il Tar Lazio ha ammesso alla prova successiva tutti i ricorrenti con un punteggio superiore a 18 punti.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Wed, 05 Nov 2014 18:26:46 +0000
Punteggi in G.I.: Entro il 10 agosto deve pervenire la documentazione http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/843-graduatorie-di-circolo-e-distituto http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/843-graduatorie-di-circolo-e-distituto Punteggi in G.I.: Entro il 10 agosto deve pervenire la documentazione

Prorogata al 10 agosto l'adesione al ricorso per l'attribuzione del "giusto" punteggio nelle Graduatorie di Circolo e d'Istituto.

I ricorsi sono infatti finalizzati all'impugnazione del DM 353 del 2014 nella parte in cui delinea le “solite” disparità di trattamento. L'insidia è contenuta nelle anticipazioni sulle tabelle di valutazione dei titoli, secondo la quale a chi ha conseguito l'abilitazione con il  Tirocinio formativo attivo sarà riconosciuto un punteggio che valorizzi non tanto il titolo, quanto il sistema di accesso, basato su test pieni di errori macroscopici e di carattere enigmistico; un punteggio maggiore rispetto a chi ha frequestato invece i PAS, nonostante i due percorsi siano sostanzialmente identici.

Stessa disparità di attribuzione di punteggio per coloro che hanno ottenuto un diploma magistrale ante 2001/2002, rispetto a chi ha conseguito la laurea in Scienze della Formazione Primaria.

 

A chi è rivolto questo ricorso:

 

  1. diplomati magistrali, il cui titolo, dichiarato “equivalente” rispetto ai laureati in Scienze della Formazione Primaria, è di fatto sminuito nell'attribuzione del punteggio, il quale non sarà neanche uguale a quello precedentemente raggiunto nelle graduatorie di III fascia e svalutato tanto da far risultare quasi inutile avere maturato, ai fini della posizione in graduatoria, il punteggio derivante dal servizio pluriennale.
  2. docenti abilitandi e abilitati con i PAS, per i quali è previsto che il punteggio dell'abilitazione sia di gran lunga inferiore a quello assegnato agli abilitati con i TFA, pure ESSENDO EQUIVALENTE sia il  percorso abilitante stesso e sia avendo sostenuto gli stessi esami e i medesimi costi.
  3. docenti scaglionati PAS, già penalizzati dallo scaglionamento stesso condotto su basi arbitrarie, che pagane lo scotto di essere inclusi nei PAS dei prossimi anni accademici e che non potranno accedere con riserva alla II fascia.  


Per aderire è necessario inviare ENTRO E NON OLTRE a giornata di oggi, con raccomandata 1 (celere):

 - Copia della domanda di inclusione in GI e copia delle ricevute di spedizione (nel caso della raccomandata)

- La procura firmata in originale che torverete in allegato

- Copia di un documento di identità

- Copia del bonifico di € 100,00 (coordinate in allegato).

all'indirizzo:

Avv. Michele Bonetti

Studio Legale Avv. Michele Bonetti & Partners

Via S. Tommaso D'Aquino 47

Roma 00136

Il plico, contenente la documentazione indicata, dovrà riportare in stampatello maiuscolo "G.I. - titolo di abilitazione- " (Es. G.I. MAGISTRALE)

Per ogni informazione Vi preghiamo di inviare una e-mail all'indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Precari della scuola Tue, 15 Jul 2014 07:54:17 +0000