Visualizza articoli per tag: precariato scolastico http://avvocatomichelebonetti.it Mon, 16 Sep 2019 20:57:24 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Un ricorso diretto a bloccare il depennamento dei diplomati magistrali inseriti con riserva a causa delle sentenze del giudice del lavoro negative. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1650-depennamento-dei-ricorrenti-da-parte-dell-usp-di-bergamo-a-seguito-di-sentenze-di-rigetto-del-giudice-del-lavoro-riunione-a-roma-per-una-nuova-azione-a-tutela-dei-docenti-esclusi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1650-depennamento-dei-ricorrenti-da-parte-dell-usp-di-bergamo-a-seguito-di-sentenze-di-rigetto-del-giudice-del-lavoro-riunione-a-roma-per-una-nuova-azione-a-tutela-dei-docenti-esclusi Un ricorso diretto a bloccare il depennamento dei diplomati magistrali inseriti con riserva a causa delle sentenze del giudice del lavoro negative.

La riunione riguarderà la nuova azione giudiziale a tutela di tutti gli insegnati depennati dalle Graduatorie a seguito della pubblicazione di un provvedimento negativo del Giudice del Lavoro.

Il riferimento va a tutti i docenti che, dopo l’inserimento in GAE con riserva ottenuto grazie ad un provvedimento del Giudice Amministrativo, si trovano ora destinatari di una sentenza negativa del Giudice del Lavoro passata in giudicato e da cui deriva il depennamento operato dall’USP di Bergamo.

La decisione amministrativa dovrà essere analizzata in concreto, valutando l’esatta posizione di ogni insegnante rispetto ai diversi giudizi avviati.

Vista la particolarità e delicatezza della situazione, non valutabile altrimenti che de visu, la riunione sul tema con tutti i ricorrenti interessati si svolgerà lunedì 31 luglio 2017, ore 12.00 presso lo Studio legale sito in Roma alla via San Tommaso d’Aquino n. 47.

L’incontrò si realizzerà in contemporanea presso lo studio di Roma e quello di Messina.

Nonostante le difficoltà che potrebbero sussistere nel presenziare alla riunione, gli avvocati invitano caldamente tutti gli interessati a partecipare attivamente atteso che ogni decisione specifica dovrà essere parametrata al caso concreto.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Fri, 28 Jul 2017 14:06:29 +0000
INSEGNANTI INSERITI IN I FASCIA G.I.: AZIONE PER CAMBIARE PROVINCIA/SCUOLE. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1599-insegnanti-inseriti-in-i-fascia-g-i-azione-per-cambiare-provincia-scuole http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1599-insegnanti-inseriti-in-i-fascia-g-i-azione-per-cambiare-provincia-scuole INSEGNANTI INSERITI IN I FASCIA G.I.: AZIONE PER CAMBIARE PROVINCIA/SCUOLE.

PERCHE' ADERIRE AL RICORSO:

Parte una nuova azione per tutti i soggetti  inseriti a pieno titolo o con riserva nella I fascia delle G.I., e che vogliono aggiornare/inserirsi anche nella II e/o III fascia cambiando la provincia e/o scuola di inserimento.

Gli interessati a tale azione collettiva dovranno necessariamente produrre apposita domanda di inserimento nei termini indicati dal DM in questione e seguire, al contempo, la procedura di seguito indicata.

CHI PUO' RICORRERE:

Possono ricorrere tutti coloro che, inseriti a pieno titolo o con riserva nella I fascia delle G.I., vogliono aggiornare e/o inserirsi anche nella II e/o III fascia delle G.I. cambiando provincia e/o scuola di inserimento.

AUTORITA' ADITA E CONDIZIONI:

Il ricorso sarà proposto innanzi al Tar Lazio.

MODALITA' DI ADESIONE:

Per aderire all'azione ed impugnare la graduatoria sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento di euro 250,00 alle coordinate allegate. Tale somma include tutto il ricorso di primo grado avverso l'esclusione dalla seconda fascia GI. Non è dovuto, oltre a tale somma, alcun ulteriore pagamento a titolo di tessere di adesione ad associazioni o sindacati.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all'indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d'Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura "G.I. Cambio Provincia-scuola").

Sulla busta deve essere apposta la scritta “ricorso G.I. Cambio Provincia-scuola” e ogni busta deve contenere
una sola adesione.

Vi rammentiamo che una ulteriore fase e indispensabile ai fini del ricorso è l’invio della domanda di inserimento in GI entro i termini indicati dal DM che con il presente ricorso si impugna.

5. Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo  info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “G.I. Cambio Provincia-scuola”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) questo FORM on line.

7. Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 5 luglio 2017 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Per ogni ulteriore informazione cliccate su questo link.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Thu, 08 Jun 2017 17:47:28 +0000
PERSONALE EDUCATIVO ABILITATO: INSERIMENTO IN II FASCIA DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER LA SCUOLA PRIMARIA http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1598-personale-educativo-abilitato-inserimento-in-ii-fascia-delle-graduatorie-di-istituto http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1598-personale-educativo-abilitato-inserimento-in-ii-fascia-delle-graduatorie-di-istituto PERSONALE EDUCATIVO ABILITATO: INSERIMENTO IN II FASCIA DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER LA SCUOLA PRIMARIA

PERCHE' ADERIRE AL RICORSO:

Parte una nuova azione per gli educatori abilitati all’insegnamento per la classe di concorso PPPP tramite il concorso del 2000 volta ad ottenere l’inserimento dei ricorrenti nella II Fascia delle Graduatorie di Istituto per la scuola primaria.

Gli interessati a tale azione dovranno necessariamente produrre apposita domanda di inserimento nei termini indicati dal DM in questione e seguire, al contempo, la procedura di seguito indicata.

 

AUTORITA' ADITA E CONDIZIONI:

Il ricorso sarà proposto innanzi al Tar Lazio.

MODALITA' DI ADESIONE:

Per aderire all'azione ed impugnare la graduatoria sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento di euro 250,00 alle coordinate allegate. Tale somma include tutto il ricorso di primo grado avverso l'esclusione dalla seconda fascia GI. Non è dovuto, oltre a tale somma, alcun ulteriore pagamento a titolo di tessere di adesione ad associazioni o sindacati.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all'indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d'Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura "G.I. personale educativo").

Sulla busta deve essere apposta la scritta “G.I. personale educativo” e ogni busta deve contenere
una sola adesione.

Vi rammentiamo che una ulteriore fase e indispensabile ai fini del ricorso è l’invio della domanda di inserimento in GI entro i termini indicati dal DM che con il presente ricorso si impugna.

5. Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo  info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “G.I. personale educativo”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) questo FORM on line.

7. Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 5 luglio 2017 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Per ogni ulteriore informazione cliccate su questo link.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Thu, 08 Jun 2017 17:31:06 +0000
IDONEI CONCORSO DOCENTI 2012 E 2016: PARTE L'AZIONE PER L'INSERIMENTO IN II FASCIA DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1597-idonei-concorso-docenti-2012-e-2016-parte-l-azione-per-l-inserimento-in-ii-fascia-delle-graduatorie-di-istituto http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1597-idonei-concorso-docenti-2012-e-2016-parte-l-azione-per-l-inserimento-in-ii-fascia-delle-graduatorie-di-istituto IDONEI CONCORSO DOCENTI 2012 E 2016: PARTE L'AZIONE PER L'INSERIMENTO IN II FASCIA DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO.

PERCHE' ADERIRE AL RICORSO:

Parte una nuova azione per tutti i soggetti risultati idonei a seguito del sostenimento del c.d. “Concorsone” negli anni 2012 o 2016, e non abilitati, volta ad ottenere l’inserimento dei ricorrenti nella II Fascia delle Graduatorie di Istituto.

Gli interessati a tale azione collettiva dovranno necessariamente produrre apposita domanda di inserimento nei termini indicati dal DM in questione e seguire, al contempo, la procedura di seguito indicata.

CHI PUO' RICORRERE:

Possono ricorrere tutti i docenti non abilitati risultati idonei al concorso a cattedra istituito ex D.D.G. 82/2012 o D.D.G. n. 105,106,107 del 2016.

AUTORITA' ADITA E CONDIZIONI:

Il ricorso sarà proposto innanzi al Tar Lazio.

MODALITA' DI ADESIONE:

Per aderire all'azione ed impugnare la graduatoria sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento di euro 250,00 alle coordinate allegate. Tale somma include tutto il ricorso di primo grado avverso l'esclusione dalla seconda fascia GI. Non è dovuto, oltre a tale somma, alcun ulteriore pagamento a titolo di tessere di adesione ad associazioni o sindacati.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all'indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d'Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura "G.I. Idonei Concorso").

Sulla busta deve essere apposta la scritta “G.I. Idonei Concorso” e ogni busta deve contenere
una sola adesione.

Vi rammentiamo che una ulteriore fase e indispensabile ai fini del ricorso è l’invio della domanda di inserimento in GI entro i termini indicati dal DM che con il presente ricorso si impugna.

5. Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo  info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “G.I. Idonei Concorso”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) questo FORM on line.

7. Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 5 luglio 2017 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Per ogni ulteriore informazione cliccate su questo link.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Thu, 08 Jun 2017 17:17:03 +0000
LAUREANDI: INSERIMENTO IN III FASCIA PER COLORO CHE CONSEGUIRANNO IL TITOLO ENTRO L'A.A. 2016/2017. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1596-laureandi-inserimento-in-iii-fascia-per-coloro-che-conseguiranno-il-titolo-entro-l-a-a-2016-2017 http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1596-laureandi-inserimento-in-iii-fascia-per-coloro-che-conseguiranno-il-titolo-entro-l-a-a-2016-2017 LAUREANDI: INSERIMENTO IN III FASCIA PER COLORO CHE CONSEGUIRANNO IL TITOLO ENTRO L'A.A. 2016/2017.

PERCHE' ADERIRE AL RICORSO:

Parte una nuova azione per i laureandi che conseguiranno il titolo entro l’a.a. 2016/2017 volta ad ottenere l’inserimento dei ricorrenti nella III Fascia delle Graduatorie di Istituto.

Potranno aderire tutti gli studenti che ancora non hanno conseguito la laurea alla scadenza del termine per la presentazione della domanda di inserimento nelle G.I. ma che comunque termineranno il percorso universitario entro l’a.a. 2016/2017.

Gli interessati a tale azione dovranno necessariamente produrre apposita domanda di inserimento nei termini indicati dal DM in questione e seguire, al contempo, la procedura di seguito indicata.

CHI PUO' RICORRERE:

Possono ricorrere tutti i laureandi che sono regolarmente iscritti all’ultimo anno del corso di studi ma senza risultare fuori corso. Devono, inoltre, aver sostenuto tutti gli esami previsti e conseguire la laurea successivamente al 24 giugno 2017 seppur entro l'attuale anno accademico.

AUTORITA' ADITA E CONDIZIONI:

Il ricorso sarà proposto innanzi al Tar Lazio.

MODALITA' DI ADESIONE:

Per aderire all'azione ed impugnare la graduatoria sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento di euro 250,00 alle coordinate allegate. Tale somma include tutto il ricorso di primo grado avverso l'esclusione dalla seconda fascia GI. Non è dovuto, oltre a tale somma, alcun ulteriore pagamento a titolo di tessere di adesione ad associazioni o sindacati.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all'indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d'Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura "G.I. laureandi").

Sulla busta deve essere apposta la scritta “G.I. laureandi” e ogni busta deve contenere
una sola adesione.

Vi rammentiamo che una ulteriore fase e indispensabile ai fini del ricorso è l’invio della domanda di inserimento in GI entro i termini indicati dal DM che con il presente ricorso si impugna.

5. Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo  info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “G.I. laureandi”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) questo FORM on line.

7. Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 5 luglio 2017 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Per ogni ulteriore informazione cliccate su questo link.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Thu, 08 Jun 2017 16:33:16 +0000
RIUNIONE PER GLI INSEGNANTI A BOLOGNA http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1152-riunione-per-gli-insegnanti-a-bologna http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1152-riunione-per-gli-insegnanti-a-bologna RIUNIONE PER GLI INSEGNANTI A BOLOGNA

Carissimi,

sabato 14 marzo 2015 sarò a Bologna per incontrare tutti i docenti ricorrenti e coloro che sono in procinto di iniziare un’azione legale.

La riunione cade proprio in un momento particolarmente intenso per le vicende legate al precariato scolastico. E’ di ieri, infatti, l’ordinanza del Consiglio di Stato che ammette centinaia di nostri ricorrenti nelle GAE e, a nostro avviso, è opportuno che vi sia una corretta informativa ai nostri ricorrenti.

In questi giorni, quindi, si stanno verificando numerose novità, alcune di straordinaria importanza per la nostra causa come gli accoglimenti di ricorsi per l'inserimento in GAE e le vittorie al Tribunale del Lavoro di Roma per numerosi docenti che avevano richiesto la stabilizzazione.

Comprendo la necessità di ricevere maggiori informazioni e approfondimenti, sarò pertanto disponibile a rispondere a tutte le vostre domande presso l’Aemilia Hotel, in Via Zaccherini Alvisi n.16.

L’incontro inizierà alle ore 11:00 con la trattazione di tutte le tematiche riguardanti l’inserimento nelle GAE e il nuovo ricorso contro la delibera provinciale di Trento e proseguirà nel pomeriggio, dalle ore 15:00 con particolare attenzione ai ricorsi al Giudice del lavoro dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea.

Vi aspetto numerosi

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Thu, 12 Mar 2015 11:41:25 +0000
PRECARI DELLA SCUOLA: MODALITA' DI ADESIONE AL RICORSO E TUTTO SULLA SENTENZA DELLA CORTE UE http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1123-precari-tutto-sulla-sentenza-della-corte-ue http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1123-precari-tutto-sulla-sentenza-della-corte-ue PRECARI DELLA SCUOLA: MODALITA' DI ADESIONE AL RICORSO E TUTTO SULLA SENTENZA DELLA CORTE UE

Carissimi,
ancora un mio editoriale sul Sole 24 Ore; la questione è quella della stabilizzazione dei precari della scuola a seguito della Corte di Giustizia; affronto la questione con spirito critico e con la lucidità di sempre, non escludendo una sanatoria legislativa per tutti i soggetti in possesso dei requisiti indicati dalla Corte di Giustizia.
Di seguito lo stesso testo in forma piu estesa a questo link, vi sono ulteriori FAQ per Vostra comodità allegate alle pagine.

A chi è rivolto.Tutti i docenti (Abilitati e non) che abbiano sottoscritto un contratto a tempo determinato con una amministrazione scolastica nel corso dell’anno scolastico appena terminato, possono presentare ricorso al Giudice del Lavoro.

Obiettivo del ricorso.Data la tipologia del ricorso, verrà sottoposta ai giudici l'intera questione lavorativa al fine di richiedere un equo risarcimento del danno subito per via dello sfruttamento e delle ingiuste discriminazioni e abusi da anni perpetrati nei Vs. confronti nonché la richiesta degli scatti di anzianità e il risarcimento per l’apposizione del termine. Cosa più importante rimane la richiesta di stabilizzazione, in merito alla quale si è già espresso con sentenza il Tribunale di Fermo su ricorsi da noi proposti, nonchè il Tribinale di Napoli in diverse occasioni.

 

ISTRUZIONI PER L'ADESIONE:

Primo passo - Cosa c'è in allegato e cosa farne:

In allegato troverà una lettera di impugnazione, una procura, un conferimento di incarico professionale, un'autocertificazione reddituale e le coordinate bancarie sulle quali effettuare il bonifico.

1. La lettera di impugnazione: ATTENZIONE: se ha già inviato la lettera come da istruzioni di Adida o dellaVoce dei Giusti, vada al punto 2. altrimenti: apra l'allegato "Lettera d'impugnazione, la stampi e la compili in ogni punto, firmandola dove richiesto. 

La lettera deve essere inviata al proprio datore di lavoro e/o al luogo in cui ha sede il l'ente (privato o pubblico) dal quale siete stati assunti. Pertanto chi ha lavorato per una paritaria privata manderà la lettera al datore privato e/o che l'ha assunto (cioè alla scuola paritaria o parificata), chi ha lavorato per scuole statali deve inviare la lettera al MIUR il cui indirizzo è: Viale Trastevere 76/A, 00153 ROMA. L'invio deve essere effettuato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (avendo cura di conservare le ricevute di invio e di ritorno del plico, senza le quali non è possibile avviare il ricorso).

2.La procura: apra l'allegato "procura" e stampi il file3 volte. Compili e firmi tutte e tre le copie.

3. L'incarico professionale: l'incarico professionale (per mera praticità è stato denominato patto di quota lite) garantisce trasparenza relativamente al compenso del professionista che ha svolto e seguito la pratica. Pertanto Lei è invitato a leggere tale file con calma e a chiamarci in caso di dubbi. Stampi una copia del file "patto di quota lite 2014" e poi lo compili e lo firmi.

4. Autocertificazione reddituale: questo documento attesta che Lei ha un reddito FAMILIARE annuo inferiore ad euro 32.298,99. Infatti, in tal caso, Lei è esentato dal dover pagare il contributo unificato (un contributo di spese di giustizia richiesto dalla legge). Quindi, qualora la Sua famiglia (esattamente i soggetti che sono nel suo stato di famiglia) ha un reddito inferiore a tale soglia, Lei deve stampare, compilare e firmare il documento. Qualora invece il reddito della Sua famiglia superi la predetta soglia, Lei dovrà pagare il Contributo Unificato di euro 259,00.

5.Coordinate bancarie: Il versamento da effettuare per tale ricorso è di euro 700,00 se il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99. In caso contrario dovrà versare la somma di euro 959,00 comprensiva di Contributo Unificato. Relativamente alla causale del versamento La preghiamo di scrivere: "Ricorso GDL 2014 + il nominativo del ricorrente".

 

Secondo passo - l'invio della documentazione in formato elettronico:

Tutta la documentazione utile va inviata sia via mail sia via posta con raccomandata con ricevuta di ritorno.

 

Cosa inviare via Mail: ATTENZIONE: L'OGGETTO DELLA MAIL DEVE ESSERE "RICORSO GDL 2014 OLTRE AL NOMINATIVO DEL RICORRENTE"

ATTENZIONE: L'INDIRIZZO MAIL E'info@avvocatomichelebonetti.it

ATTENZIONE: SE POSSIBILE INVIARE I FILES COMPRESSI PER AGEVOLARNE L'APERTURA.

1. Una fotocopia della procura compilata e firmata.

2. Una fotocopia di un Suo documento di identità.

3. Una fotocopia dell'incarico professionale (o patto di quota lite) compilato e firmato.

4. Una fotocopia dell'autocertificazione reddituale (solo nel caso in cui il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99) compilata e firmata.

5. Una fotocopia dell'avvenuto versamento (per la cifra da versare guardare il primo passo, punto 4)

6. Una fotocopia della lettera di impugnazione dei contratti e delle ricevute di spedizione e di ritorno (se già in vostro possesso) di tale lettera.

7. Una copia di tutti i contratti di lavoro stipulati con le scuole (tutti quelli in Vostro possesso, non importa quanto siano vecchi).

8. Una copia di tutte le buste paga relative ai contratti di lavoro di cui al punto 6.

9. Una copia di tutti i CUD relativi agli anni di lavoro di cui al punto 6.

10. Un riepilogo in formato elettronico di tutti i contratti di lavoro e della Sua situazione personale.

 

Terzo passo - la spedizione a mezzo del servizio postale:

ATTENZIONE: LA DOCUMENTAZIONE VA SPEDITA CON RACCOMANDATA A/R

ATTENZIONE: SULLA BUSTA VA SCRITTO "RICORSO GDL 2014 OLTRE AL NOMINATIVO DEL RICORRENTE"

ATTENZIONE: L'INDIRIZZO A CUI INVIARE IL PLICO E': "AVV. MICHELE BONETTI E PARTNERS - VIA S. TOMMASO D'AQUINO 47, 00136 ROMA"

ATTENZIONE: PER "ORIGINALE" SI INTENDE UN FOGLIO COMPILATO E FIRMATO CON PENNA (CIOE' NON UNA FOTOCOPIA).

 

Cosa spedire via posta:

1. Tre originali della procura compilate e firmate.

2. Una fotocopia di un Suo documento di identità.

3. Un originale dell'incarico professionale compilato e firmato.

4. Un originale dell'autocertificazione reddituale (solo nel caso in cui il Suo reddito familiare è inferiore ad euro 32.298,99) compilata e firmata.

5. Una fotocopia dell'avvenuto versamento (per la cifra da versare guardare il primo passo, punto 4).

6. L'originale della lettera di impugnazione dei contratti inviata al MIUR e le ricevute di spedizione e di ritorno (se già in vostro possesso) di tale lettera ORIGINALI.

7. Due copie di tutti i contratti di lavoro stipulati con le scuole (tutti quelli in vostro possesso, non importa quanto siano vecchi).

8. Due copie di tutte le buste paga relative ai contratti di lavoro di cui al punto 6.

9. Due copie di tutti i CUD relativi agli anni di lavoro di cui al punto 6.

10. Un riepilogo di tutti i contratti di lavoro e della Sua situazione personale.

ATTENZIONE: COMPILARE I DOCUMENTI IN STAMPATELLO E SCRITTURA LEGGIBILE.

 

Lo studio dell'Avv. Bonetti, la Voce dei Giusti e Adida rimangono a Sua disposizione per qualsiasi chiarimento.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Sat, 11 Jul 2015 16:35:16 +0000
La presa di Roma: il giudice del lavoro accoglie i nostri ricorsi sui precari della scuola http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1119-la-presa-di-roma-il-giudice-del-lavoro-accoglie-i-nostri-ricorsi-sui-precari-della-scuola http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1119-la-presa-di-roma-il-giudice-del-lavoro-accoglie-i-nostri-ricorsi-sui-precari-della-scuola La presa di Roma: il giudice del lavoro accoglie i nostri ricorsi sui precari della scuola

Il Tribunale del Lavoro di Roma, I sezione, Giudice Dott. Massimo Pagliarini, ha accolto 50 ricorsi di insegnanti precari della scuola, patrocinati dagli Avv. Michele Bonetti e Santi Delia per le associazioni Adida e la Voce dei Giusti.

Il Tribunale del Lavoro romano ha dichiarato l’illegittimità dei contratti a termine quando superano complessivamente i 36 mesi ed ha condannato il Ministero dell’Istruzione a pagare 12 mensilità in via equitativa.

Per gli Avv. Michele Bonetti e Santi Delia "è un’importante vittoria, poiché proviene da uno dei principali Tribunali del Lavoro nazionali e, oltre alle 12 mensilità, paragona finalmente l’importanza del lavoro dei precari a quella di coloro che hanno il contratto di lavoro a tempo indeterminato. Non da ultimo, il Ministero è stato condannato, in una bella e lunga sentenza del Giudice Pagliarini, anche alle spese legali. Ora si auspica che il Ministero decida di affrontare almeno questa situazione, sanando la posizione di mille ricorrenti i cui ricorsi sono in via di definizione, senza ulteriori aggravi economici per lo Stato".

Consulta la Rassegna Stampa in allegato.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Mon, 16 Feb 2015 18:54:40 +0000
Scienze della Formazione ed ammissione in GAE. Il CdS accoglie fissando il merito. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1005-scienze-della-formazione-ed-ammissione-in-gae-il-cds-accoglie-fissando-il-merito http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1005-scienze-della-formazione-ed-ammissione-in-gae-il-cds-accoglie-fissando-il-merito Scienze della Formazione ed ammissione in GAE. Il CdS accoglie fissando il merito.

Il CdS ha accolto l’appello del ricorso collettivo dell’Adida patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli riformando l’ordinanza del Tar del Lazio e accogliendo l’istanza cautelare ai fini di una sollecita fissazione dell’udienza di merito.

Per gli Avvocati Bonetti e Delia si tratta di “una vittoria epocale sull’esclusione dei laureati in Scienze della Formazione ed illegittimamente esclusi dalle Graduatorie ad Esaurimento. Il Consiglio di Stato ha ritenuto meritevoli di approfondimento le censure dedotte in primo grado anche in relazione al carattere di irragionevolezza della previsione di esclusione degli iscritti al corso di Laurea in Scienze della Formazione a partire dall’anno accademico 2007/08 anche quando costoro abbiano conseguito la laurea in epoca precedente agli studenti iscritti negli anni precedenti al 2007/2008”. 

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Sat, 08 Nov 2014 18:26:23 +0000
ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI

Ora è la volta dei Tirocini Formativi Attivi, anch’essi caratterizzati da un test d’accesso con una soglia altissima che lascia posti liberi.

Dopo le grandi vittorie sui TFA degli anni precedenti, in cui per l’ennesima volta fummo i primi a capovolgere la situazione (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagna-per-il-tfa/item/358-tfa-il-presidente-del-tar-del-lazio-ammette-tutti-i-nostri-ricorrenti-alla-prova-scritta) anche per l’anno 2014, a seguito delle innumerevoli domande sbagliate in un test che, negli anni, si è dimostrato sempre meno democratico, il Tar Lazio ha ammesso alla prova successiva tutti i ricorrenti con un punteggio superiore a 18 punti.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Wed, 05 Nov 2014 18:26:46 +0000