Martedì, 05 Marzo 2013 18:21

TFA: Arrivano le prime sentenze definitive al Tar Lazio

E’ l’ennesimo sigillo che mette Adida sul Tirocinio Formativo Attivo, facendo ammettere i propri ricorrenti in via definitiva e con sentenza.

“Il Tar del Lazio si è espresso con le prime sentenze con un innovativo orientamento” riferiscono gli Avv.ti di Adida Michele Bonetti & Santi Delia.

Per la Coordinatrice dell’ADIDA: “Dopo l’estate più calda dei TFA alla fine il Tar ha detto che avevamo ragione”.

E’ stato ritenuto dal Tar che i ricorrenti , docenti precari privi di abilitazione ma da diversi anni inseriti nelle graduatorie d’istituto e insegnanti nella scuola pubblica, inizialmente esclusi per avere riportato un punteggio insufficiente nei test preselettivi, dovevano essere ammessi a partecipare alle successive prove concorsuali, dai predetti svolti con esito positivo <<con successivo collocamento favorevole nella graduatoria di merito e immatricolazione al corso e che, comunque, rispetto al numero dei posti messi a concorso per la classe di concorso in oggetto, solo una parte di essi risulta essere stata assegnata all’esito della conclusione della procedura in questione;

Considerato, pertanto, che il ricorso - volto esclusivamente a contestare la mancata ammissione dei ricorrenti alla prova scritta e, a monte, la stessa legittimità della previsione di un test preselettivo di accesso alle prove di ammissione al TFA per coloro che, come nel caso in esame, dimostrassero di avere maturato più di 360 giorni di servizio - atteso il successivo superamento delle prove del concorso deve ritenersi improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse alla decisione, non potendo dall’eventuale accoglimento del ricorso scaturire ulteriori effetti (tenuto conto, tra l’altro, anche della giurisprudenza della Sezione secondo cui la valutazione positiva delle prove concorsuali svolte dal candidato può costituire giudizio idoneo ad “assorbire” il punteggio insufficiente riportato nei test preselettivi: in tal senso, v. anche T.A.R. Puglia Bari Sez. I, 24-03-2006, n. 1004 nonché, circa la rilevanza del principio dell’“assorbimento”, in caso di superamento delle successive prove concorsuali quando si tratti, come nel caso di specie, del conseguimento di un mero titolo di abilitazione professione per l’accesso ad una professione priva di “numero chiuso” Consiglio di Stato Sez. VI, 25-07-2012, n. 4232)>>.

L’associazione Adida ringrazia i suoi legali e lo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners, prendendo atto di un’altra battaglia vinta che proseguirà a tutelare sempre di più i diritti dei precari di III Fascia.

Visite oggi 181

Visite Globali 2165342