Venerdì, 22 Marzo 2013 16:44

STREPITOSA VITTORIA DI ADIDA SUL TFA PER GLI IDONEI NON AMMESSI!

A.D.I.D.A. con i suoi legali, gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e tutto lo Studio legale Avvocato Michele Bonetti & Partners, dimostrano sul campo di essere i pionieri ed i primi sul Tirocinio Formativo Attivo.

Era stato proposto un caso-pilota presso un’università romana dove erano rimasti posti disponibili; il nostro ricorrente era rimasto escluso in un altro ateneo pur avendo ottenuto un punteggio idoneo a superare la c.d. soglia d’ingresso.

Il Tar del Lazio con relatrice la Dott.ssa Ines Simona Immacolata Pisano ha ritenuto che <<i concorsi per l’ammissione al TFA devono considerarsi “a numero chiuso” e, pertanto, il ricorso non appare manifestamente infondato avuto riguardo alle censure di violazione degli artt. 3,34 e 97 Cost, che sono stati ritenuti inficianti le norme regolatrici dell’ammissione al numero chiuso nelle altre Facoltà dove ciò è previsto per mancata previsione di una graduatoria nazionale, che all’allegato pregiudizio grave ed irreparabile è possibile ovviare disponendo l’ammissione con riserva del ricorrente a frequentare il TFA, classe A037 presso l’Università Europea di Roma, in cui risultano posti disponibili>>.

Pertanto, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ritiene di “ovviare disponendo l’ammissione con riserva del ricorrente a frequentare il TFA”. I principi portati avanti dagli avvocati di Adida contro il numero chiuso vengono, dunque, trasposti per il campo degli insegnanti.

Anche tutte le graduatorie del TFA sono illegittime poiché incostituzionali; non è possibile, ad esempio, che il nostro ricorrente senese per la sola “sfortuna” di aver fatto il concorso in una sede non possa entrare, mentre altri che hanno scelto altre sedi, come quella di Roma, riescono ad entrare con un proprio punteggio.

Per il Tar del Lazio, in attesa della storica sentenza della Corte Costituzionale dell’Avv. Bonetti, tutti i ricorrenti di Adida possono entrare previo ricorso.

Contattateci ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere ulteriori informazioni.

Per aderire al ricorso è necessaria la somma di euro 3.000 onnicomprensiva di IVA e CPA da bonificare alle coordinate che si allegano. Al fine della partecipazione al ricorso è necessario, altresì, compilare la scheda anagrafica e la procura in allegato e restituire il tutto mediante raccomandata a.r. da spedire a Michele Bonetti & Partners, via San Tommaso d’Aquino 47 -00136 Roma avendo cura di anticipare la documentazione predetta a mezzo e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o fax (06.64564197).

 

Visite oggi 945

Visite Globali 1841940