Scuola

Il Consiglio di Stato, ancora una volta, ribalta la sentenza del TAR del Lazio che aveva negato l’ammissione in GAE a decine di ricorrenti in possesso di diploma di maturità magistrale conseguito entro l’anno 2001/2002. L’accoglimento è arrivato nella giornata di oggi con decreto cautelare d’urgenza nel quale si precisa che gli insegnanti potranno anche stipulare contratti a tempo determinato e indeterminato. Un’importante vittoria che giunge alle porte delle nomine e delle immissioni in ruolo da parte degli Uffici che dovranno provvedere, data la natura urgente intrinseca nel provvedimento reso, all’immediato inserimento in GAE e nella I fascia delle GI…
La riunione riguarderà la nuova azione giudiziale a tutela di tutti gli insegnati depennati dalle Graduatorie a seguito della pubblicazione di un provvedimento negativo del Giudice del Lavoro. Il riferimento va a tutti i docenti che, dopo l’inserimento in GAE con riserva ottenuto grazie ad un provvedimento del Giudice Amministrativo, si trovano ora destinatari di una sentenza negativa del Giudice del Lavoro passata in giudicato e da cui deriva il depennamento operato dall’USP di Bergamo. La decisione amministrativa dovrà essere analizzata in concreto, valutando l’esatta posizione di ogni insegnante rispetto ai diversi giudizi avviati. Vista la particolarità e delicatezza della…
Lo studio legale Bonetti & Delia, da oltre 10 anni, è al fianco dei docenti che illegittimamente sono stati esclusi dagli inserimenti in GAE nonostante fossero in possesso di un titolo abilitante. Tra le azioni più importanti, si pone sotto la luce dei riflettori la ben nota vicenda dei diplomati magistrale che hanno conseguito entro l’ a.s. 2001/2002 il titolo, oggi inseriti in GAE in forza delle nostre azioni avviate avverso i D.M. 235/2014 e 325/2015, già annullati e/o sospesi dal G.A.. Tuttavia sono in tanti i docenti a chiedere assistenza in quanto molti USP sul panorama italiano, nonostante l’inserimento…
In considerazione delle numerose richieste pervenute presso il nostro studio legale e presso l’Associazione ADIDA da parte di insegnanti, ricorrenti e non, che hanno vinto il concorso docenti ma che, dopo l’avvio della procedura selettiva, hanno ottenuto il ruolo da GAE, abbiamo ritenuto opportuno redigere un parere legale di parte. Detto parere, che si riporta in allegato alla presente, ha la finalità di fornire un’interpretazione della normativa circa l’effettiva possibilità per gli insegnanti di ruolo di permanere nelle graduatorie di merito del concorso e di ambire ad essere assunti da queste ultime per insegnamenti maggiormente ambiti. Abbiamo già inoltrato apposite…
Successivamente alla ricezione di molte richieste da parte dei ricorrenti aventi i titoli di abilitazione all’insegnamento T.F.A., S.F.P., P.A.S. ed alcuni gruppi di I.T.P., sulla loro posizione, riteniamo opportuno fornire un aggiornamento sulla situazione attuale. I procedimenti riguardanti i suddetti insegnanti, incardinati dinanzi al T.A.R. del Lazio ed aventi ad oggetto il loro inserimento nelle Graduatorie Provinciali ad esaurimento e la conseguente collocazione nelle opportune fasce delle Graduatorie di Istituto, vedono ad oggi una serie di depennamenti dei docenti sopra indicati da parte degli Uffici scolastici a seguito di un orientamento negativo per tali categorie rispetto al loro ingresso nelle…
In merito alla vicenda del concorso per il TFA sostegno 2017 III Ciclo, il nostro studio sta predisponendo un ricorso ad hoc per coloro che, pur avendo superato con esito positivo le tre prove previste dall’iter preselettivo ministeriale, sono risultati IDONEI- NON AMMESSI, in quanto non rientranti nei posti disponibili messi a bando da ciascun Ateneo. Stante la presenza di posti disponibili, all’esito della procedura concorsuale, presso altri Atenei, gli Avvocati Bonetti e Delia intendono patrocinare i predetti contenziosi innanzi al Tar, che ha già statuito quanto segue:“l’utilizzo integrale dei posti disponibili deve comunque essere il fine ultimo della selezione…
In merito alla vicenda del concorso per il TFA sostegno, che ha visto i candidati cimentarsi con le prove preselettive, il TAR del Lazio, a mezzo della sentenza pubblicata lo scorso 20 luglio, ha statuito l’illegittimità del limite di 21 punti - sui 30 complessivi - come soglia minima per l’accesso alle successive prove previste dal bando. Tale soglia ha, dunque, comportato l’esclusione dei candidati dalle successive prove scritte del concorso in parola nonostante la presenza di numerosi posti disponibili nel corso di specializzazione a fronte di quelli inizialmente previsti dal bando di indizione. Nel caso di specie, il numero…

Visite oggi 393

Visite Globali 2061954