Scuola

Gentilissimi, a seguito del provvedimento emesso dal TAR del Lazio (decreto n. 5731/2016; decreto n. 5732/2016; ordinanza n. 6518/2016) a favore del Vostro inserimento in GAE, Vi rappresento che in data 9/11/2016 è pervenuta presso il nostro studio legale una comunicazione da parte dell’Ufficio Scolastico da Voi selezionato per l’inserimento (USP di Frosinone) tramite la quale, al fine di accelerare la Vostra corretta inclusione nelle graduatorie, si richiede di inoltrare all’Ufficio Scolastico medesimo la documentazione relativa ai servizi valutabili pregressi da Voi prestati, entro e non oltre 10 giorni a partire dalla data di ricezione (data ultima 18/11/2016). Vi avvertiamo…
Carissimi,in relazione all'ordinanza in oggetto Vi informiamo che in data odierna è stata adottata la determinazione, che si trova in allegato, di approvazione dei punteggi provvisori attribuiti ai ricorrenti in esito all'istruttoria delle domande inviate.Gli interessati hanno 5 giorni per la presentazione di eventuali reclami in ordine al punteggio.Il modello di reclamo si trova in allegato alla presente, deve essere compilato e inviato all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. miei migliori saluti
Il Consiglio di Stato mette un primo, importantissimo, sigillo sulla questione dei dottorati di ricerca. Sin dal primo TFA bandito nel 2012 affermiamo che il titolo di dottore di ricerca deve essere valutato dal MIUR in maniera puntuale nell'ambito del sistema scolastico essendo profondamente illegittimo che il più alto titolo del sistema di istruzione, ottenuto all'esito di un percorso pluriennale di studio e ricerca, sia privo di qualsiasi valutazione nell'ambito dei titoli di accesso alle G.I., ai percorsi abilitanti ed al concorso pubblico per ottenere posti di ruolo nella scuola. Il T.A.R. Lazio aveva rigettato la richiesta di ammissione affermando…
Venerdì, 30 Dicembre 2016 11:33

NUOVO RICORSO AL TAR PER OTTENERE L'AMMISSIONE IN GAE: AZIONE DI NULLITÀ CONTRO IL DM 495/16

Scritto da Claudia Palladino
Pubblicato in Precari della scuola
1. Perchè agire. La vicenda dei diplomati magistrale in GAE non è, dopo quasi 4 anni dal nostro parere del Consiglio di Stato che ha abilitato 55.000 insegnanti, ancora definitivamente risolta. Sono quasi 35.000 i docenti in possesso di diploma magistrale che sono riusciti ad entrare in G.A.E. La quasi totalità di essi, però, è in G.A.E. grazie a provvedimenti cautelari del T.A.R., del C.D.S. o del Giudice del lavoro in attesa di giudizio definitivo. La maggior parte dei 55.000 aventi diritto, tuttavia, non è ancora in G.A.E. e non ha neanche mai fatto un ricorso. Nonostante tutti i tentativi che…
Giovedì, 03 Novembre 2016 08:11

RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER L'INSERIMENTO IN GAE

Scritto da Claudia Palladino
Pubblicato in Precari della scuola
Carissimi, sono ormai diversi anni che il nostro studio, insieme alle associazioni di categoria, si batte per i diritti di tutti i precari della scuola portando avanti le più svariate campagne: dall’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento e d’istituto fino al riconoscimento del valore abilitante del diploma magistrale; una battaglia durata oltre 15 anni e che si sta concludendo con la vittoria degli insegnanti. E’ stata una lotta lunga e piena di ostacoli, una strada tutta in salita duramente segnata da rigetti, diritti negati e ingiustizie, ma le guerre non si vincono fermandosi alle prime sconfitte, bensì rialzando la testa e…
Il MIUR è stato nuovamente commissariato dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. Il Consiglio di Stato, con una lunga ordinanza resa dopo quasi un mese dalla camera di consiglio di discussione, ha deciso per imporre definitivamente al MIUR la linea da seguire circa il conferimento degli incarichi per i soggetti ammessi con riserva in GAE. Secondo il Consiglio di Stato il “depotenziamento dell’iscrizione con riserva nelle graduatorie non sembra avere fondamento” e che, “laddove si consentisse all’amministrazione di frustrare (attraverso l’apposizione della richiamata clausola della “riserva”) l’aspettativa alla stipula di contratti di lavoro, ne deriverebbe il venir meno della…
A seguito della Camera di Consiglio del 20 ottobre sono state da poco pubblicate tutte le ordinanze. Nei ricorsi promossi dalle Associazioni Adida e Mida e patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia vi è stato un totale accoglimento per le prime tranches proposte, ovvero per la conferma di tantissimi decreti monocratici per i diplomati magistrali, per le ottemperanze, per alcuni contenziosi di particolari categorie come gli ITP, dei soggetti che hanno già dei ruoli nella pubblica amministrazione. La Camera di Consiglio per i prossimi contenziosi è fissata il 3 novembre e la deliberazione dei nostri contenziosi, TFA, PAS,…

Visite oggi 4

Visite Globali 1920078