Lunedì, 03 Novembre 2014 10:36

Università a numero chiuso? Il diritto allo studio è di tutti

Pubblicato in News

Carissime e carissimi,
ho scritto un duro articolo su Nanopress, una rivista che in alcuni casi arriva anche a 3 milioni e passa di accessi. La vicenda è quella del numero chiuso e delle forti contrapposizioni interne agli Atenei che vedono dietro le quinte politici, interessi di casta, ordini professionali e studenti. Ovviamente il fronte è particolarmente diviso e ciò che molti hanno detto e scritto sui giornali non corrisponde a mio avviso a verità. La lettera si rivolge a tutti, tra cui i vincitori e non ammessi al test, e riporta il mio punto di vista, singolare come al solito, e sempre di rottura, con passaggi fino allo scandalo delle specializzazioni di questi giorni. Cerco di vedere gli aspetti legali delle battaglie che conduciamo con la massima obiettività e lucidità e come leggerete non risparmio mai colpi a nessuno. Oggi l’editore della Rivista mi ha riferito che seguirà una replica, probabilmente dell’On. Crimì, e a seguire scriverà un rappresentante degli Ordini Professionali favorevole e uno contro, un rappresentante del mondo delle associazioni (ovviamente e probabilmente l’Udu) favorevole e un altro rappresentante contrario, sino ad altre e varie categorie professionali e politiche. 
Andiamo avanti, dal test sino alle specializzazioni, la battaglia non si arresta, di fronte a niente e nessuno!
Michele Bonetti, Avvocato.

Per leggere l'articolo vai al link http://www.nanopress.it/cronaca/2014/11/03/universita-a-numero-chiuso-il-diritto-allo-studio-e-di-tutti/34715/#refresh_ce

Visite oggi 127

Visite Globali 2966048