Visualizza articoli per tag: diritto abitazione http://avvocatomichelebonetti.it Thu, 22 Oct 2020 06:37:54 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it DIRITTO ALL’ABITAZIONE - IL TRIBUNALE DI ROMA ACCOGLIEVA IL RICORSO DELL’INQUILINO DI ALLOGGIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, DISPONENDONE LA VOLTURA A SUO FAVORE. http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/riconoscimento-titoli/2180-diritto-all-abitazione-il-tribunale-di-roma-accoglieva-il-ricorso-dell-inquilino-di-alloggio-di-edilizia-residenziale-pubblica-disponendone-la-voltura-a-suo-favore http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/riconoscimento-titoli/2180-diritto-all-abitazione-il-tribunale-di-roma-accoglieva-il-ricorso-dell-inquilino-di-alloggio-di-edilizia-residenziale-pubblica-disponendone-la-voltura-a-suo-favore DIRITTO ALL’ABITAZIONE - IL TRIBUNALE DI ROMA ACCOGLIEVA IL RICORSO DELL’INQUILINO DI ALLOGGIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, DISPONENDONE LA VOLTURA A SUO FAVORE.

Il ricorrente si rivolgeva al Tribunale di Roma al fine di ottenere la disapplicazione della determina, di Roma Capitale, mediante cui si comunicava il diniego di voltura del contratto di locazione relativo ad immobile gestito a titolo di Edilizia Residenziale Pubblica sito in Roma.

Roma Capitale sosteneva che il diritto al subentro potesse essere riconosciuto solo ai soggetti specificatamente individuati dalla legge ovverosia, ai sensi dell’art. 12 legge regionale n. 12/1999, a tutti i membri del nucleo familiare assegnatario originario o a coloro che sono entrati a far parte del nucleo familiare. A detta dell’Amministrazione il ricorrente non aveva mai fatto parte del nucleo familiare originariamente assegnatario né del nucleo familiare ampliato.

Il ricorrente non solo depositava documentazione da cui si evinceva che nell’arco del tempo aveva volturato tutte le utenze dell’immobile a suo nome e che aveva ripetutamente tentato di avere un contatto con gli uffici di Roma Capitale, formulando inoltre istanze istruttorie al fine di dimostrare la sua appartenenza al nucleo assegnatario originario del proprio parente.

A seguito di istruttoria, il Tribunale di Roma accoglieva la domanda del cittadino rilevando non solo che questi apparteneva sin dall’inizio al nucleo familiare del nonno, deceduto, ma che si era attivato in maniera diligente nei confronti degli uffici comunali, che non prestavano alcun riscontro alle ripetute richieste. “Il Tribunale di Roma ci ha permesso di provare non solo che in capo al ricorrente sussistevano tutti i requisiti di legge, ma che questi si era ripetutamente reso parte diligente nei confronti dell’Amministrazione pagando il canone di locazione e comunicando l’appartenenza al nucleo familiare e la permanenza nell’immobile” – dichiara il patrocinatore del ricorso Avv. Michele Bonetti con l’Avv. Silvia Antonellis, che continua – “dal canto suo l’Amministrazione mai ha effettuato alcuna contestazione all’inquilino salvo poi chiedere il rilascio dell’immobile. Il diritto all’alloggio o meglio il diritto all’abitazione, nonostante sia un tema ricorrente non è mai stato affrontato in maniera adeguata ed oggi coinvolge un gran numero di cittadini che necessiterebbero di un riscontro satisfattivo senza rivolgersi ai Tribunali, che non sempre riescono a rendere giustizia a tutte le singole situazioni”.

Veniva così disapplicata l’atto amministrativo comunale e sancito il diritto di voltura del ricorrente.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Thu, 06 Aug 2020 14:16:23 +0000