Visualizza articoli per tag: prova preselettiva http://avvocatomichelebonetti.it Fri, 30 Oct 2020 07:39:23 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: IL RICORSO PER GLI ESCLUSI DOPO LA PRIMA PROVA http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1834-concorso-dirigenti-scolastici-il-ricorso-per-gli-esclusi-dopo-la-prima-prova http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1834-concorso-dirigenti-scolastici-il-ricorso-per-gli-esclusi-dopo-la-prima-prova CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: IL RICORSO PER GLI ESCLUSI DOPO LA PRIMA PROVA

Come noto il bando di concorso prevede la possibilità di accedere alle successive prove solo i primi 8.700 candidati. In linea con la giurisprudenza formatesi sulla vicenda delle soglie riteniamo possibile agire collettivamente per tutti i candidati con punteggio superiore o uguale a 60/100.

Si precisa che nei ricorsi di natura collettiva non verranno inseriti motivi aggiuntivi individuali per coloro che rivestono situazioni particolari e per cui ci riserviamo di procedere, eventualmente e se del caso, individualmente. In particolare consigliamo l’azione individuale a coloro che hanno ottenuto un punteggio assai prossimo al 70 (dal 69,6 al 71,6). Questi ultimi,  a nostro modo di vedere, potrebbero essere meglio tutelati attraverso una tutela individualizzata anche al fine di evitare conflitti di interessi anche solo potenziali tra le varie posizioni.

Possono ricorrere tutti i partecipanti alla prova preselettiva che abbiano ottenuto un punteggio superiore a 60/100 e dunque coloro che hanno totalizzato un punteggio tra 71,6 e 60/100. Si precisa che nei ricorsi di natura collettiva non verranno inseriti motivi aggiuntivi individuali per coloro che rivestono situazioni particolari e per cui ci riserviamo di procedere, eventualmente e se del caso, individualmente. Queste ultime impongono una tutela individualizzata, pertanto, al fine di evitare conflitti di interessi anche solo potenziali tra le varie posizioni (sul punto vedasi l’ordinanza n. 5338/2017 resa dal Consiglio di Stato e l’ordinanza n. 6977/2017 resa dal TAR del Lazio). Si rappresenta che, in ogni caso, è auspicato e consigliato per punteggi prossimi all’ingresso di valutare l’opportunità con lo studio legale di svolgere un ricorso di natura individuale. Vi invitiamo pertanto ad inoltrare una mail all’indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it

In caso di adesioni inferiori a numero di 20 per categoria lo studio si riserva di non procedere all'azione.

In allegato troverete tutta la documentazione da scaricare e necessaria ai fini dell'adesione al ricorso

E' necessario ulteriormente compilare il seguente form on line. 

Le adesioni al'azione dovranno pervenire entro il 30 agosto

 

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Scuola Wed, 08 Aug 2018 09:09:00 +0000
RIAPERTE ADESIONI PER IL RICORSO PER L'AMMISSIONE AI CORSI PER IL SOSTEGNO http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/699-riaperte-adesioni-per-il-ricorso-per-lammissione-ai-corsi-per-il-sostegno http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/699-riaperte-adesioni-per-il-ricorso-per-lammissione-ai-corsi-per-il-sostegno

Gentili ricorrenti,

in conseguenza della posticipazione delle date delle prove preselettive da parte di alcuni Atenei per l’accesso ai corsi di specializzazione per il sostegno, lo Studio legale Avv. Michele Bonetti & Partners, in collaborazione con le associazioni di categoria, ha deciso di riaprire le adesioni ai ricorsi avverso le esclusioni per mancanza di titoli, con scadenza improrogabile al 5 febbraio 2014.

Ricordiamo che per aderire devono essere rispettati i seguenti requisiti:

  1. 1.Essere in possesso di: diploma magistrale o diploma o laurea che danno accesso alla iii fascia delle graduatorie di circolo e d’istituto per l’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado;
  2. 2.Aver svolto del servizio di insegnamento;
  3. 3.Aver inoltrato all’ateneo la domanda di partecipazione nei modi e nei termini stabiliti dai rispettivi bandi.

Il costo del ricorso è di euro 250,00.

In allegato troverete la documentazione da inviare, prima via mail e poi via raccomandata, unitamente alla copia della ricevuta di avvenuto versamento, e alla copia della domanda di partecipazione inoltrata all’Ateneo (se la domanda all’Università è stata inviata a mezzo posta, dovrà essere allegata anche copia della ricevuta di spedizione della missiva).

I recapiti ai quali inviare tutta la documentazione sono:

info@avvocatomichelebonetti.it

 

 

Studio Legale Avv. Michele Bonetti & Partners

Via S. Tommaso D'Aquino 47

Roma 00136

ph. 06.3728853 - 06.39749383

mob. 349.4216026

fax 06.64564197

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Wed, 22 Jan 2014 10:21:26 +0000
RICORSO COLLETTIVO SOSTEGNO: ACCOLTI I DECRETI CAUTELARI. http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/695-ricorso-collettivo-sostegno-accolti-i-decreti-cautelari http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/695-ricorso-collettivo-sostegno-accolti-i-decreti-cautelari RICORSO COLLETTIVO SOSTEGNO: ACCOLTI I DECRETI CAUTELARI.

In data 8 gennaio 2014 sono stati accolti con decreto cautelare i ricorsi collettivi proposti rispettivamente dalle associazioni ADIDA e da "La Voce dei Giusti", patrocinati dallo studio legale MICHELE BONETTI AVVOCATO & PARTNERS e volti ad ammettere i nostri ricorrenti alla prova preselettiva per i corsi di specializzazione per il sostegno, a loro illegittimamente preclusi.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Thu, 09 Jan 2014 08:47:50 +0000
CONCORSONE: ADIDA ORGANIZZA NUOVI RICORSI http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/432-concorsone-adida-organizza-nuovi-ricorsi http://avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/432-concorsone-adida-organizza-nuovi-ricorsi CONCORSONE: ADIDA ORGANIZZA NUOVI RICORSI

L’Associazione Adida organizza nuovi ricorsi sul concorsone, il c.d. concorso per oltre 11.000 posti per insegnanti, forte dei suoi 184 accoglimenti al Tar del Lazio.

1° TIPOLOGIA DI RICORSI: Sono consigliati ricorsi individuali a tutti coloro che, per pochissimi punti e per determinati e specifici motivi, non hanno superato la soglia per l’accesso alla seconda prova del concorso. Verranno censurate alcune domande sulla singola prova del candidato o particolari situazioni quali problemi di correzione, spegnimento del computer durante lo svolgimento della prova, omissione delle accortezze di legge per i disabili etc.

2° TIPOLOGIA DI RICORSI: Tutti i ricorrenti che si sono presentati alla prova preselettiva, superandola pur non avendone i requisiti (ad es. laureati dopo il 2003) e senza il provvedimento del Giudice, potranno effettuare ricorsi individuali e collettivi al Presidente della Repubblica, salvo poi impugnare nuovamente - con specifico ricorso da definire – eventuali ed ulteriori esclusioni notificate dal MIUR.

3° TIPOLOGIA DI RICORSI: Tutti coloro che hanno partecipato al concorso ottenendo un punteggio tra i 25 ed i 35 punti devono dare la preadesione per un ricorso collettivo organizzato da Adida. Le modalità di tale ricorso saranno comunicate a tutti gli aderenti tramite mail.

Per qualsiasi info contattare Lo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners al seguente indirizzo: info@avvocatomichelebonetti.it.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Precari della scuola Fri, 21 Dec 2012 19:52:37 +0000
Concorsone, 6 F.A.Q. per affrontarlo al meglio http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/420-concorsone-6-faq-per-affrontarlo-al-meglio http://avvocatomichelebonetti.it/component/k2/420-concorsone-6-faq-per-affrontarlo-al-meglio Concorsone, 6 F.A.Q. per affrontarlo al meglio

L’avvocato Michele Bonetti risponde alle domande più comuni che i candidati e tutte le categorie di persone escluse si stanno facendo in queste ore. Ecco allora sei F.A.Q per orientarsi durante la prima prova preselettiva.

1. SE NON HO FATTO LA DOMANDA AL CONCORSO E HO IL PROVVEDIMENTO DEL GIUDICE POSSO PARTECIPARVI?

Il provvedimento del Giudice vi autorizza comunque a partecipare al concorso, anche senza domanda per il concorso, a meno che non preveda un’esclusione espressa in tal senso.

Tutti i ricorrenti si sono trovati di fronte a quattro alternative:
1. hanno inviato tramite modulo cartaceo la domanda per il concorso pur non avendo i requisiti.
2. hanno fatto una domanda via pec al concorso pur non avendo i requisiti.
3. hanno fruito della piattaforma on line del Miur e si sono iscritti al concorso tacendo di non aver i requisiti.
4. Ultima ipotesi, non hanno fatto domanda poiché senza requisiti per parteciparvi, ma hanno poi fatto il ricorso.

2. SE NON HO IL PROVVEDIMENTO DEL GIUDICE POSSO PARTECIPARE AL CONCORSO?

Dal punto di vista legale colui che non ha il provvedimento del Giudice non potrà fare la prova. Si può verificare la situazione per cui a seguito della procedura on line di iscrizione al concorso, il ricorrente si trovi iscritto negli elenchi di coloro che sono stati ammessi al concorso. In tal caso la situazione risulta paradossale, ma concerne più persone di quanto si immagini. Difatti la procedura on line del Miur non effettua verifiche tra coloro che hanno i requisiti o meno e ammette tutti quanti indistintamente al concorso. Ciò vorrà dire che, se anche questi soggetti faranno la prova, potranno essere esclusi nelle fasi successive del concorso o al termine del concorso stesso al momento della verifica dei requisiti per accedere alla Pubblica Amministrazione.

3. CHI NON HA PARTECIPATO AL RICORSO, MA EFFETTUA LA PROVA PER UN ERRORE DELLA PIATTAFORMA ONLINE O PER QUALSIASI ALTRO MOTIVO, COSA PUO’ FARE?

Coloro che si trovano senza il provvedimento del Giudice a partecipare al concorso e che fanno la prova a test del concorso, dovranno attraverso l’Associazione ADIDA fare ricorso straordinario al Presidente della Repubblica diretto a ottenere un provvedimento (prima provvisorio e poi definitivo) che ratifichi l’espletamento della prova.

4. DOVE POSSO ANDARE A FARE IL CONCORSO?

I ricorrenti che hanno fatto la domanda on line sul portale del Ministero dovranno recarsi alla sede indicata nei luoghi, modi e tempi indicati dal Ministero nella risposta alla domanda. Nel caso in cui invece al Ministero o gli Uffici Provinciali indicassero aule particolari per l’espletamento della prova, vi invitiamo a seguire comunque le indicazioni del Ministero. Per tutti gli altri ricorrenti, ADIDA e l’Avv. Michele Bonetti hanno inviato lettere via pec al Ministero e a tutti gli Uffici Scolastici Provinciali e Regionali notificando formalmente i Decreti. In ogni caso i ricorrenti sono invitati a contattare ADIDA per il tramite dei referenti Valeria Bruccola e Francesca Bertolini nonché direttamente gli Uffici Scolastici Regionali (o ancora quelli Provinciali) chiedendo chiarimenti. In ogni caso il ricorrente munito del Decreto del Giudice dovrà andare ad effettuare la prova munito del predetto e insistendo fortemente per l’espletamento della stessa. L’Amministrazione potrà difatti in sede successiva prendere ogni sua determinazione, ma deve farvi partecipare alla prova.

5. SE MI HANNO INDICATO UNA SEDE POSSO ANDARE IN UN’ALTRA MAGARI PIU’ VICINA?

A nostro avviso no e anche se ciò fosse giuridicamente possibile in virtù del provvedimento del Giudice lo riteniamo rischioso.

6. E SE NON SUPERO LA PROVA A TEST COSA POSSO FARE?

A nostro avviso è possibile ancora fare ricorso, infatti, non solo sono errati i criteri che hanno portato alla determinazione delle domande del test, ma ve ne sono tante sbagliate. Oltretutto la soglia del test del concorso è altissima pertanto coloro che non si sono collocati in posizione utile per una manciata di punti potranno fare con noi un ricorso individuale e coloro che hanno ottenuto punteggi più bassi potranno sempre fruire dei ricorsi collettivi di ADIDA da noi patrocinati. Le soglie minime per l’ingresso stabilite dal Miur sono altissime e lasceranno fuori tantissime persone.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Mon, 17 Dec 2012 11:24:53 +0000